IL VALDOBBIADENE PROSECCO DOCG SUPERIORE SPUMANTE EXTRA DRY 2018 DELLA CANTINA BASTÌA INDOSSA LA GRAN FASCETTA D’ORO 2019

Premiati Gran Fascetta d’oro

È stata la cantina Bastìa di Michele Rebuli a sbaragliare l’agguerrita concorrenza aggiudicandosi il premio più ambito della Primavera del Prosecco Superiore.

La Gran Fascetta d’Oro 2019 è infatti andata al Valdobbiadene Prosecco docg Superiore Spumante Extra Dry 2018 firmato dell’azienda di Saccol di Valdobbiadene.

Lo hanno decretato i 20 giudici delle 4 commissioni di degustazione del sesto Concorso Enologico promosso dal Comitato Organizzatore con Assoenologi – Organismo ufficialmente autorizzato dal Ministero delle Politiche agricole – cui è spettato il non facile compito di valutare tutti i vini pervenuti.

Basti pensare che alla sesta edizione del Concorso Enologico le cantine partecipanti sono state 63 e le etichette in concorso ben 174, suddivise nelle 16 categorie in gara. I commissari hanno valutato tutti i vini in gara, compilando un totale di 870 schede di valutazione, 12.975 giudizi e utilizzando 950 calici… il tutto in un’unica giornata.

I risultati arrivati dalle commissioni hanno confermato nuovamente come, nell’area storica del Prosecco, l’eccellenza sia davvero di casa: il 75 per cento dei vini in concorso ha infatti superato lo sbarramento di 83 punti su 100, corrispondenti al giudizio “ottimo” – secondo il metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues” – e vedendosi assegnato di diritto il Diploma di Merito, che permette di concorrere agli altri riconoscimenti in palio.

Ai primi tre vini classificati di ciascuna categoria sono infatti assegnati, rispettivamente, i premi Fascetta d’Oro, Fascetta d’Argento e Fascetta di Bronzo. Per la Sezione Vini Spumanti viene inoltre attribuito il premio speciale “Gran Fascetta d’Oro” al vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg che in assoluto ha ottenuto il miglior punteggio.

Un premio che è un riconoscimento all’antica sapienza enologica delle colline del Conegliano Valdobbiadene Docg, la cui cerimonia di premiazione si terrà questa sera nel corso del Gran Galà della Primavera del Prosecco Superiore ospitato presso la Sala Polifunzionale Ascopiave di Pieve di Soligo, messa a disposizione da Ascotrade.

La casa spumantistica di Valdobbiadene che si è aggiudicata la Gran Fascetta d’Oro, ha conquistato anche un’opera d’arte che rappresenta un omaggio al talento e alla cultura delle terre del Prosecco Superiore. Una creazione sapientemente disegnata e forgiata dalle mani del “Fabbro Artistico” Valentino Moro.

Giunto alla dodicesima edizione anche il concorso giornalistico la cui premiazione si è svolta come di consueto all’interno del Gran Gala della Primavera del Prosecco Superiore.