IL VALDOBBIADENE PROSECCO DOCG SUPERIORE SPUMANTE EXTRA DRY 2018 DELLA CANTINA BASTÌA INDOSSA LA GRAN FASCETTA D’ORO 2019

Premiati Gran Fascetta d’oro

È stata la cantina Bastìa di Michele Rebuli a sbaragliare l’agguerrita concorrenza aggiudicandosi il premio più ambito della Primavera del Prosecco Superiore.

La Gran Fascetta d’Oro 2019 è infatti andata al Valdobbiadene Prosecco docg Superiore Spumante Extra Dry 2018 firmato dell’azienda di Saccol di Valdobbiadene.

Lo hanno decretato i 20 giudici delle 4 commissioni di degustazione del sesto Concorso Enologico promosso dal Comitato Organizzatore con Assoenologi – Organismo ufficialmente autorizzato dal Ministero delle Politiche agricole – cui è spettato il non facile compito di valutare tutti i vini pervenuti.

Basti pensare che alla sesta edizione del Concorso Enologico le cantine partecipanti sono state 63 e le etichette in concorso ben 174, suddivise nelle 16 categorie in gara. I commissari hanno valutato tutti i vini in gara, compilando un totale di 870 schede di valutazione, 12.975 giudizi e utilizzando 950 calici… il tutto in un’unica giornata.

I risultati arrivati dalle commissioni hanno confermato nuovamente come, nell’area storica del Prosecco, l’eccellenza sia davvero di casa: il 75 per cento dei vini in concorso ha infatti superato lo sbarramento di 83 punti su 100, corrispondenti al giudizio “ottimo” – secondo il metodo di valutazione “Union Internationale des Oenologues” – e vedendosi assegnato di diritto il Diploma di Merito, che permette di concorrere agli altri riconoscimenti in palio.

Ai primi tre vini classificati di ciascuna categoria sono infatti assegnati, rispettivamente, i premi Fascetta d’Oro, Fascetta d’Argento e Fascetta di Bronzo. Per la Sezione Vini Spumanti viene inoltre attribuito il premio speciale “Gran Fascetta d’Oro” al vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg che in assoluto ha ottenuto il miglior punteggio.

Un premio che è un riconoscimento all’antica sapienza enologica delle colline del Conegliano Valdobbiadene Docg, la cui cerimonia di premiazione si terrà questa sera nel corso del Gran Galà della Primavera del Prosecco Superiore ospitato presso la Sala Polifunzionale Ascopiave di Pieve di Soligo, messa a disposizione da Ascotrade.

La casa spumantistica di Valdobbiadene che si è aggiudicata la Gran Fascetta d’Oro, ha conquistato anche un’opera d’arte che rappresenta un omaggio al talento e alla cultura delle terre del Prosecco Superiore. Una creazione sapientemente disegnata e forgiata dalle mani del “Fabbro Artistico” Valentino Moro.

Giunto alla dodicesima edizione anche il concorso giornalistico la cui premiazione si è svolta come di consueto all’interno del Gran Gala della Primavera del Prosecco Superiore.

NOTTE BIANCA DEL GUSTO: LE TERRE DEL PROSECCO SUPERIORE GUARDANO AL FUTURO

Giuria Fascetta d’Oro 2019

Ritrovarsi insieme per fare una riflessione sul cammino percorso e sulle sfide che attendono il territorio. Da questa idea nasce il meeting “Partecipare e cooperare per fare comunità” che aprirà il programma della Notte Bianca del Gusto 2019, evento promosso e organizzato da Primavera del Prosecco Superiore e Latteria Soligo per far vivere al pubblico la vera essenza di queste terre.

Sabato 6 luglio, infatti, il pubblico potrà assistere al convegno dedicato al futuro del territorio che si svolgerà a Pieve di Soligo, a partire dalle 16.30, nella Sala Polifunzionale Ascopiave, messa a disposizione da Ascotrade.

Un appuntamento che ripercorrerà la storia di queste colline e del loro sviluppo economico, in cui non sono mai venuti meno i grandi valori del lavoro e della solidarietà. Un approccio pressoché unico che ha dato vita a realtà produttive di primaria importanza, dimostrazione di come la collaborazione possa essere lo strumento più utile per creare benessere.

Un cammino che non si ferma ma che prosegue nella consapevolezza delle tante sfide che attendono questo territorio, in cui solo la costruzione di un’efficace rete di collaborazioni potrà essere il motore per lo sviluppo del benessere e della coesione sociale, come ha efficacemente dimostrato la prima fase degli Stati Generali del Turismo nell’Alta Marca Trevigiana. Una esperienza che sta definendo il Progetto di Sviluppo Merketing Territoriale e che rappresenta un’iniziativa innovativa di coinvolgimento di tutti gli attori della comunità, che hanno dimostrato grande apprezzamento per il progetto.

L’incontro del 6 luglio sarà, dunque, un momento di verifica e di comunicazione che punterà i riflettori sul valore di una storia comune che ha dato vita a realtà economiche importanti, ancor oggi presenti sul territorio ed impegnate a lavorare secondo gli stessi principi fondanti.

I protagonisti dell’economia locale, insieme ai rappresentanti delle istituzioni, daranno così vita ad un confronto appassionato, che getterà le basi di una vera cooperazione. Un grande “gioco di squadra” per lo sviluppo del futuro economico e sociale di queste terre.

E alle 19.00 la sede Ascopiave sarà lo scenario in cui si svolgerà Il “Gran Galà della Primavera del Prosecco Superiore” con i riconoscimenti del VI Concorso Enologico Nazionale Fascetta d’Oro che premierà le migliori etichette tra le oltre 200 presentate in esposizione e degustazione nelle 16 Mostre della Primavera del Prosecco Superiore.

Un programma, quello della Notte Bianca del Gusto, come sempre volto a valorizzare l’intero territorio delle colline trevigiane e il loro prezioso patrimonio culturale.

Info e programma completo: http://www.primaveradelprosecco.it