CALICI DI STELLE AL CASINÒ DI VENEZIA: ANTEPRIMA NAZIONALE IL 26 LUGLIO

Mercoledì 26 luglio, Ca’ Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, ospiterà la serata inaugurale di “Calici di Stelle”. La rassegna enologica, ideata dall’Associazione no profit Movimento Turismo del Vino, dal 3 al 14 agosto sarà nelle piazze e nelle cantine d’Italia, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Vino partner dell’evento sin dai suoi esordi nel 1996. Il 26 luglio, per il terzo anno consecutivo, sarà l’evento veneziano dell’Anteprima nazionale di Calici di Stelle e, per l’occasione, oltre cento etichette di vino, provenienti da tutta l’Italia, selezionate da Veneziaeventi in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino, saranno accompagnate da deliziose preparazioni gastronomiche. L’appuntamento sarà dalle 20 a mezzanotte.

L’abito rigorosamente tutto bianco per rendere ancora più magica la serata.

Il costo d’ingresso per persona sarà di 25 euro, che comprende la degustazione libera dei vini presenti alla serata, accesso al buffet e sacca porta calice.

UNCONVENTIONAL GELATO AL VIA I CASTING PER GELATIERI “NON CONVENZIONALI”

C’è tempo fino al 15 giugno 2017 per inviare la propria candidatura per partecipare alle ultime due puntate di Unconventional Gelato. Il talk show, che da aprile racconta nel web le storie dei gelatieri che nel loro lavoro hanno una storia non convenzionale, apre infatti le porte a gelatieri, anche meno conosciuti, ma con un percorso insolito legato al mondo del gelato. Per partecipare basta mandare un video di uno o due minuti a info@unconventionalgelato.com in cui si spiegano le motivazioni per cui i candidati si sentono dei gelatieri unconventional. Dal primo al 20 luglio i video saranno pubblicati su una playlist youtube: il candidato con più commenti sarà protagonista di una puntata, un secondo candidato sarà selezionato dalla redazione per l’ultima puntata del 14 settembre 2017.

Le puntate di Unconventional Gelato da aprile sono trasmesse con cadenza quindicinale su Facebook, Instagram e Youtube, intervallate da anticipazioni, backstage e contenuti inediti. Ogni puntata di Unconventional Gelato – cinque minuti circa – mette al centro la storia di un mastro gelatiere della penisola. Gli ospiti delle prime tre puntate sono stati: Antonio Mezzalira, Maurizio Bernardini, Gabriele Scarponi. La storia di Mezzalira parte dalle tre stelle di Massimiliano Alajmo de Le Calandre – dove ha lavorato e imparato i segreti della gastronomia – per arrivare ai Tre Coni del Gambero Rosso con la sua gelateria Golosi di Natura. Bernardini è uno dei Galliera Boys, i quattro soci che hanno dato vita a Galliera 49, gelateria bolognese secondo in classifica su Dissapore. Mentre Scarponi, della Gelateria Ara Macao, dalla laurea in comunicazione è arrivato al gelato.

Conduttore è Vetulio Bondi, gelatiere fiorentino unconventional, Ambasciatore del gelato fiorentino, Presidente dell’Associazione Gelatieri Artigiani Fiorentini, formatore e docente della Scuola Gelato Campus di Firenze, autore del libro “Il gelato (non) è uguale per tutti”. Ad Unconventional Gelato coinvolgerà con la sua simpatia gli ospiti tra chiacchiere, aneddoti e risate proprio nella sua gelateria di Firenze “I gelati del Bondi”, dove sono state girate le puntate.
Unconventional Gelato è prodotto dall’agenzia di comunicazione GSG Service con la sponsorizzazione dell’azienda Bravo Spa, leader nelle macchine per la gelateria. Unconventional Gelato si può seguire nella pagina ufficiale Facebook (facebook.com/unconventionalgelato), Instagram (instagram.com/unconventionalgelato) e nel canale Youtube (https://www.youtube.com/channel/UCMNm6XMx5mEkVYQmgD2o6UQ).
Info: www.unconventionalgelato.com e sulla pagina Facebook.

CORSI AIS VENETO: DIVENTARE SOMMELIER È SEMPRE PIÙ FACILE

sommelier-toscanoPartecipare a un corso AIS Veneto oggi è ancora più facile! Grazie alla collaborazione con la finanziaria Consel/Banca Sella, per i corsi di formazione del 1° semestre 2017, in partenza da fine gennaio, per la prima volta sarà infatti possibile dilazionare il pagamento del costo d’iscrizione in più rate. In particolare, per tutti coloro che si iscriveranno al primo livello sarà possibile beneficiare della promozione ad Interessi Zero. Un’opportunità in più, che l’associazione veneta, tra le prime in Italia, ha voluto avviare per rispondere alle tante richieste arrivate nell’ultimo anno. “Questo servizio aggiuntivo è un obiettivo che stavamo inseguendo da tempo – spiega il presidente AIS Veneto Marco Aldegheri – perché ci consente finalmente di aprire il mondo della sommellerie a quante più persone possibile, con un occhio di riguardo per i più giovani. Un servizio fondamentale per un pubblico come il nostro, che rappresenta un target piuttosto giovane ed evoluto, che non ha alcuna difficoltà ad utilizzare un tablet o uno smartphone, anche per realizzare i propri sogni. Questa opzione è solo la logica conseguenza di un percorso evolutivo con tante novità che abbiamo realizzato negli ultimi anni, come i sistemi di registrazione e di pagamento on-line in tutte le iniziative targate AIS Veneto, attraverso l’accesso del nostro portale”. Accedere al finanziamento è davvero semplice: non appena raggiunto il numero minimo di allievi previsto, gli utenti registrati riceveranno la comunicazione di avvio del corso unitamente a tutte le modalità di pagamento, compreso il link attraverso cui richiedere l’attivazione del finanziamento. Un modo nuovo e veloce per avvicinarsi al mondo del vino da protagonisti. Il percorso didattico per diventare sommelier è infatti alla portata di tutti, grazie ad un programma di studio sviluppato su tre livelli che permette di accedere al settore enologico cogliendone il profilo tecnico, culturale e professionale. Questi tutti i corsi che verranno attivati da AIS Veneto, città per città.  BELLUNO. Due i corsi organizzati dalla delegazione di Belluno, uno di 1° ed uno di 3° livello. Il 1° livello si svolgerà da giovedì 2 febbraio presso il ristorante De Gusto Dolomiti di Belluno. il 3° livello si terrà ogni mercoledì, dal 1 febbraio, al ristorante La Nogherazza di Castion di Belluno. PADOVA. Nella provincia di Padova si terranno corsi di tutti i livelli, con alcune novità. Tre quelli di 1° livello dal 4 febbraio, tutti i sabato mattina dalle 9.30 alle 12.00, presso l’Hotel Galileo di Padova;  dal 6 febbraio, tutti i lunedì, dalle 20.30 alle 23.00, all’SB Hotel di Padova; dal 13 febbraio, ogni lunedì dalle 20.30 alle 23.00, presso il ristorante La Bulesca di Selvazzano Dentro. Il 2° livello si svolgerà tutti i lunedì, a partire dal 6 febbraio, dalle 20.30 alle 23.00, all’Hotel Galileo. Infine i corsi di 3° livello cominceranno il 6 febbraio, dalle 20.30 alle 23.00, al ristorante Al Tezzon di Camposampiero, ed il 7 febbraio, dalle 20.30 alle 23.00, all’Hotel Galileo di Padova. ROVIGO. La delegazione di Rovigo organizza un corso di 1° ed uno di 2° livello. Il 1° livello inizierà il 21 febbraio presso Hotel Villa Regina Margherita di Rovigo e si terrà tutti i martedì. Il 20 febbraio, invece, prenderà il via il corso di 2° livello che avrà luogo tutti i lunedì all’Hotel Cristallo di Rovigo. TREVISO. La delegazione trevigiana, la prima a partire, ha organizzato sei corsi di diversi livelli. Saranno ben quattro, infatti, i corsi di 1° livello: tutti i lunedì, dalle 20.30 alle 23.00, a partire dal 23 gennaio, si terrà il corso a Oderzo, presso il PrimHotel. Il 28 gennaio comincerà il corso a Treviso, all’Hotel Le terrazze, che proseguirà tutti i sabato mattina, dalle 09.00 alle 12.00. Lunedì 30 gennaio prenderà il via aValdobbiadene il ciclo di lezioni che si terranno tutti i lunedì all’Hotel Diana. Da martedì 31 gennaio cominceranno invece le lezioni all‘Hotel Maggior Consiglio di Treviso. Il 2° livello è iniziato il 23 gennaio dalle 20.30 alle 23.00, all’Hotel Maggior Consiglio di Treviso. Infine, tutti i giovedì dalle 20.30 alle 23.00, si svolgerà il corso di 3° livello, che inizierà il 26 gennaio a Treviso all’Hotel Maggior Consiglio. VENEZIA. Nella provincia di Venezia prenderanno il via quattro corsi di vari livelli. Saranno due i corsi di 1° livello: inizieranno entrambi mercoledì 8 febbraio e si svolgeranno nelle due sedi di Mestre, al Novotel, dalle 20.30 alle 23.00, e di Venezia, e presso l’Hotel Amadeus, dalle 15.30 alle 18.00. Il corso di 2° livello si svolgerà tutti  i lunedì a partire dal 30 gennaio, al Novotel di Mestre. Infine il corso di 3° livello inizierà il 31 gennaio e proseguirà tutti i martedì pomeriggio, con orario 15.30 – 18.00, presso l’Hotel Amadeus di Venezia. VERONA. La delegazione veronese attiverà sei diversi corsi su più livelli. 1° livello: dal 6 febbraio, tutti i lunedì dalle 20.30 alle 23.00, presso CTC Hotel di San Giovanni Lupatoto. Dall’8 febbraio, tutti i mercoledì dalle 20.30 alle 23.00, alla Tenuta San Martino di Legnano. Tre i corsi di 2° livello: il 6 febbraio iniziano le lezioni che si svolgeranno tutti i lunedì dalle 20.30 alle 23.00 presso la Novatek di Bosco Chiesanuova. Il 7 febbraio prenderà il via il corso che si svolgerà tutti i martedì, dalle 20.30 alle 23.00, CTC Hotel di San Giovanni Lupatoto. L’Hotel Borghetti di Verona ospiterà invece, tutti i mercoledì dalle 20.30 alle 23.00, il corso che inizierà l’8 febbraio. Infine il corso di 3° livello comincerà il 6 febbraio e si terrà ogni lunedì, dalle 20.30 alle 23.00, a Villafranca di Verona presso l’Hotel Expo. VICENZA. Per concludere, la delegazione AIS Vicenza attiverà cinque corsi sui tre livelli. Due corsi saranno dedicati al 1° livello: il 20 febbraio sarà avviato il corso che si svolgerà tutti i lunedì all’hotel Cà Sette di Bassano del Grappa; il 21 febbraio inizierà quello di Vicenza, che avrà luogo ogni martedì, dalle 20.30 alle 23.00, all’Istituto San Gaetano. Due i corsi di 2° livello: il primo si terrà a partire dal 21 febbraio, dalle 20.30 alle 23.00 presso l’hotel Corte Quadri di Lonigo. Dal 22 febbraio inizierà a Vicenza quello che avrà luogo tutti i mercoledì all’Istituto San Gaetano. Uno il corso di 3° livello che si svolgerà tutti i lunedì, a partire dal 20 febbraio, dalle 20.30 alle 23.00 presso l’Istituto San Gaetano di Vicenza. Per informazioni, dettagli sul calendario, costi ed iscrizioni: www.aisveneto.it

“SOLD OUT” PER ALBA VITAE 2016

foto-ristorante-de-gusto-dolomiti-belluno

Alba Vitae, l’iniziativa benefica di Ais Veneto, tocca quota 440. Tante sono le magnum di Capo di Stato 2009 di Loredan Gasparini poste in vendita a novembre e terminate in pochissimi giorni. Ogni anno, infatti, Ais Veneto seleziona un’eccellenza enologica della regione imbottigliata in formato magnum, mentre la somma ottenuta è destinata a opere solidali a sostegno della vita. Un vino importante, Alba Vitae, che, posto in vendita in occasione delle festività natalizie, diventa un regalo dal doppio valore: un prodotto di qualità dedicato agli appassionati ed un simbolo tangibile di impegno sociale. Ma le vendite in questo 2016-2017 stanno andando bene. Ora non resta che aspettare l’atto conclusivo di Alba Vitae 2016, che si terrà durante la cena di venerdì 31 marzo al ristorante De Gusto, in via Sagrogna 35 a Levego (Belluno). In questa occasione il ricavato delle vendite sarà donato a FormArte Centro Studi e Ricerche, l’associazione culturale di promozione sociale, senza fini di lucro, per lo sviluppo del progetto Supporto Scolastico Armonico, dedicato agli studenti che presentano problemi e disagi.

FORMAGGIO IN VILLA 2017, AL VIA LE ISCRIZIONI PER ITALIAN CHEESE AWARDS

foto-formaggio-italiano

Sta finendo il 2016 ma già si pensa all’anno successivo e Formaggio in Villa si trasferirà da Mogliano (Treviso) a Santa Maria di Sala (Venezia), in Villa Farsetti, dal 22 al 25 aprile. Tra le iniziative degli organizzatori, Alberto Marcomini e Guru del Gusto, ci saranno i visitatori a giudicare i prodotti selezioni per le nomine di chi, il 21 ottobre, vincerà nelle singole categorie nella finale di Bergamo.

Guru del Gusto ha varato il regolamento per l’edizione 2017 di Italian Cheese Awards; nella prima fase e una prima scrematura preliminare dei formaggi avverrà a gennaio e febbraio 2017. Solo 10 formaggi per categoria saranno accreditati alla fase successiva e questo è il calendario delle commissioni per valutare: 12 gennaio Categoria Freschissimo, 19 gennaio Fresco, 26 gennaio Pasta molle, 2 febbraio Semi-stagionato, 9 febbraio Stagionato, 16 febbraio Stagionato oltre 24 mesi, 23 febbraio Pasta filata, 2 marzo Pasta filata stagionata, 9 marzo Erborinato e Aromatizzato.

La seconda selezione si terrà proprio a Santa Maria di Sala con le nomination dei 10 formaggi per categoria; le degustazioni saranno aperte al pubblico che potrà esprimere un giudizio sui formaggi in gara. Giudizio che la commissione esaminatrice terrà presente per l’assegnazione delle 3 nomination per categoria.

Infine, i tre formaggi per categoria che hanno ottenuto la nomination avranno accesso alla finale, ma solo uno riceverà la statuetta dorata simbolo del primo premio.

La premiazione Italian Cheese Awards 2017 si terrà a ottobre e saranno assegnati questi riconoscimenti: al miglior derivato del latte, al miglior formaggio di montagna, Formaggio dell’anno, alla carriera, “Donne del latte”, alla migliore selezione di formaggi, per le attività di ristorazione (ristoranti, wine bar, enoteche, osterie) che hanno la miglior proposta di formaggi al pubblico, Cheese Bar dell’anno e per le attività innovative di somministrazione che propongono formaggio.

Per informazioni e iscrizioni segreteria@gurudelgusto.it.

 

LUIGI GREGOLETTO VIGNAIOLO DELL’ANNO. A PIACENZA 2 GIORNI CON I VINI FIVI

LUIGI GREGOLETTO

LUIGI GREGOLETTO

Sarà Luigi Gregoletto, vignaiolo in Conegliano-Valdobbiadene, a ricevere il premio Romano Levi per il Vignaiolo dell’anno conferito dalla FIVI durante il Mercato dei Vini in Fiera a Piacenza. La sua famiglia da più di 400 anni lavora la terra e coltiva la vite. “Luigi Gregoletto rappresenta quella figura di vignaiolo che sa di essere custode, non padrone della sua terra. E la coltiva con la cura di chi sa che la terra rimarrà anche in futuro e darà buoni frutti solo se rispettata. Rappresenta una generazione che ha visto la povertà diventare ricchezza, ma ha mantenuto i piedi sempre saldi a terra, come le radici dei suoi storici vigneti. Rappresenta quelle figure che sono ambasciatori di un territorio, scrigni di sapere e di passione, esempio del passato e faro per i vignaioli del futuro”. Gregoletto sarà uno dei protagonisti della sesta edizione del Mercato dei Vini dei Vignaioli Indipendenti che sabato 26 e domenica 27 novembre vedrà riuniti 421 vignaioli che racconteranno il territorio attraverso i loro prodotti. Un’occasione per conoscere i vini di vignaioli provenienti da tutta Italia, anche attraverso quattro degustazioni tematiche condotte dagli stessi produttori. Saranno inoltre consegnate le targhe FIVI a sette nuovi punti di affezione. Sono enoteche e ristoranti che hanno in carta i vini dei Vignaioli Indipendenti e che possono esporre lo stemma dell’associazione nel loro locale. Per la prima volta saranno consegnate anche a due locali fuori Italia, uno a Tallin e uno a Berlino.  Ma il Mercato diventa anche mostra. All’ingresso del padiglione fieristico si potranno infatti ammirare quest’anno 15 opere dell’oste pittore Giordano Floreancig. Attraverso pennellate decise e impietose e una pittura ricca di significati e forza, l’artista friulano esprime la tragedia dell’esistenza umana. Nel salone della Fiera saranno invece esposte le 5 foto vincitrici del contest #chinonbeveincompagnia, lanciato sui social media da FIVI, che ha raccolto scatti in vigna o nella natura sul tema della festa. Gli autori saranno premiati con un soggiorno in agriturismo e con bottiglie di vino. Gli orari di apertura del Mercato dei vini sono: sabato dalle 11.30 alle 19.30 e domenica dalle 11 alle 19. Ingresso 15 euro (ridotto 10 euro per i soci AIS – FIS – FISAR – ONAV e SLOW FOOD).

LA MOSTRA MERCATO FIVI A PIACENZA

LA MOSTRA MERCATO FIVI A PIACENZA

ALPE ADRIA COOKING SHOW: LA GUIDA VA IN TV (12 PUNTATE)

14441132_10209607299971851_1296071412943877191_nDal 22 settembre a dicembre, in onda la prima edizione della trasmissione televisiva ALPE ADRIA COOKING SHOW, ideata e condotta da Maurizio Potocnik e prodotta da Club Magnar Ben Editore con la collaborazione dei brands Saecularis e Eat’s. La trasmissione ripercorrerà in 12 puntate il meglio in fatto di cucina, vini e prodotti dell’Alpe Adria, la macroregione che comprende 4 nazioni (Italia, Austria, Slovenia e Croazia). Alpe Adria Cooking Show, un programma suddiviso in 3 rubriche: “show cooking” itineranti con i grandi chef, “wine tasting” con degustazione sensoriale dei migliori vini e la rubrica “la spesa giusta” per affondare consigli su prodotti di qualità della macroregione; non mancheranno interviste a produttori, vignaioli e giornalisti collaboratori di Club Magnar Ben. A condurre la trasmissione Maurizio Potocnik enogastronomo e editore esperto della macroregione che dice “amo questo territorio unico al mondo dove si fondono curiosi e sorprendenti le culture della Serenissima Repubblica di Venezia con la Mitteleuropa ed i Balcani in una ikebana di gusti, profumi e sapori che non ha eguali-volevo ancora una volta dare voce a questo territorio, non solo con le guide enogastronomiche, i libri, gli eventi, ma anche con la televisione per comunicare a 360° il valore dell’Alpe Adria”.
Compagni di viaggio di Maurizio Potocnik che accompagnerà i telespettatori nelle le migliori cucine per carpire segreti e tecniche, saranno Wladimiro Gobbo, esperto Sommelier e selezionatore da 3 anni dei migliori vini per la guida Magnar Ben Best of Alpe Adria e Tino Vettorello official chef della Mostra del Cinema di Venezia e delle Olimpiadi di Sochi, al quale è affidata la rubrica “la spesa giusta” tra selezioni di prodotti e consigli pratici sul loro migliore utilizzo. Alpe Adria Cooking Show andrà in onda da settembre a dicembre ogni giovedì sera alle ore 21.20 in prima serata tv e in replica tutte le domeniche alle ore 13 sulla rete televisiva TV7-canale 12 per il Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia orientale, Trentino Alto Adige (per l’Emilia-Romagna e Lazio canale 98) e divulgata in seguito nei social network ufficiali di Club Magnar Ben (facebook/club Magnar Ben Alpe Adria- youtube -Maurizio Potocnik BEST GOURMET). Il format televisivo Alpe Adria Cooking Show, girato nei mesi di settembre, ottobre e novembre 2016 è sostenuto da 2 partner ufficiali: Collezione Saecularis (tavoli in legno antico del Gruppo BMS di Vicenza) e Eat’s Conegliano Store & Bistrò ed è tratto dalla guida Magnar Ben Best of Alpe Adria che, per l’anno 2017, cambierà denominazione in BEST GOURMET – i migliori ristoranti, vini e prodotti dell’Alpe Adria By Club Magnar Ben Editore.

Giusta cantina per Vladimiro Longo e Maurizio Potocnik

Giusta cantina per Wladimiro Longo e Maurizio Potocnik

14435216_10209607307932050_7962905510654992775_o

AIS VENETO CORONA GLI AMBASCIATORI DEL SOAVE

foto palazzo della gran guardia verona

È di nuovo tempo di Soave Master, concorso a tema organizzato da Ais Veneto in cui i giovani sommelier si contenderanno il titolo di ambasciatori della denominazione in giro per l’Italia. Anche l’edizione 2016 si svolgerà in occasione di Soave Versus, manifestazione organizzata dal Consorzio di Tutela del Soave. Si terrà al Palazzo della Gran Guardi di Verona i giorni 3, 4 e 5 settembre 2016. Una cornice perfetta, tutta dedicata al vino bianco simbolo del territorio. Per tre giorni il pubblico e gli addetti ai lavori potranno degustare, scoprire e conoscere oltre 200 interpretazioni di questo “vulcanic wine” grazie anche alla presenza dei sommelier del Veneto, che avranno il compito di condurre i presenti alla scoperta delle tante declinazioni di questo vino conosciuto oramai in tutto il mondo. Sarà in questo esclusivo contesto che il Master coronerà il nuovo Ambasciatore del Soave.

Gli 11 contendenti provenienti da tutta Italia parteciperanno, nella giornata di domenica 4 settembre, ad una full immersion formativa; nella mattina di lunedì 5 settembre dovranno invece confrontarsi con le prove scritte mentre, nel pomeriggio, si svolgerà l’emozionante finale aperta al pubblico.

“Ognuno dei partecipanti – racconta Marco Aldegheri, presidente Ais Veneto – dovrà dimostrare alla commissione esaminatrice la propria preparazione su questo autoctono che nasce in terra vulcanica, analizzandone l’importanza in termini produttivi, di qualità e di storicità. Per valutarli li sottoporremo a una serie di prove molto impegnative: degustazione e accoglienza, servizio e abbinamento, analisi di una carta dei vini e una prova di comunicazione. Fondamentale, per conquistare il titolo di Soave Master, sarà infatti la capacità di raccontare tutta la tipicità di questo vino e del suo territorio”.

Il concorso si svolgerà con la regia della Scuola Nazionale Concorsi Ais, come spiega il responsabile concorsi, Cristiano Cini: “Il Master è un’occasione importante, sia per i partecipanti sia per dare visibilità ad un territorio con caratteristiche uniche. Il concorso è il momento in cui, attraverso i sommelier che giungeranno da tutta Italia, sarà raccontato non solo il Soave ma tutto il Veneto enologico, valorizzandone la tipicità, la qualità e la cultura”.

Lunedì 5 settembre sarà così proclamato ufficialmente il Soave Master 2016 che, per un intero anno, avrà il privilegio di rappresentare questo grande vino.

SE IL PESCE SI ABBINA AI COCKTAIL. AL SAN MARTINO

Douglas Cristofoli

Douglas Cristofoli

Cena interattiva, nel senso che i partecipanti saranno chiamati a dire la loro sui nuovissimi e spregiudicati abbinamenti cibo-bevande. Perché, venerdì 8 luglio, al ristorante San Martino di Scorzè (VE), in onore delle nuove tendenze Mixology ci sarà in  diretta la preparazione di 5 Cocktail in accompagnamento a piatti di pesce creati dalla cucina del San Martino, dove regnano Raffaele Ros e la figlia Alice, mentre i mix saranno a cura di Douglas Cristofoli, noto bartender di Padova (il Pelican in Corso Milano). Come dire che in questo ristorante stellato non si sta mai fermi (e a breve ci saranno grosse novità “strutturali”), grazie alla passione che Michela Berto e Raf mettono da sempre nel loro lavoro. Ed ecco il menu di questa cena alternativa, che è stata intitolata Questione di Spiriti: esordio con Carpaccio di gamberi rossi e mazzancolle, caviale di aringa e succo del frutto della passione il tutto accompagnato da Summercup 1 (Gin X, pompelmo rosa, grani di cioccolato e fetta di pesca Mirabella); Cevice di triglie, verdura e frutta fresca alla Wodka Golovkine abbinato a Sfizio (Vodka Golovkine, litchi e tocco di fromboise); Risotto alla cipolla di Cavasso, astice al burro di cacao e spuma di Gin Lobstar accompagnato da Corroborante (Gin Lobstar tonic, Tonica Fentiman’s, prezzemolo e lemon grass); Anguilla laccata al Vermuth Anselmo con funghi, patate e chips croccanti alla quale è accostato Fior di Negroni (Vermouth Riserva Anselmo, Pomme Pom Adnam, mela  Granny Smith e chicco d’uva); Sorbetto di pesca su terra di funghi, nocciole e semifreddo al mascarpone abbinato allo Stellato (Granita di Assenzio Miscoult Original, dragoncello e fiore di borragine). Costo a persona: 75 euro. Prenotazione obbligatoria: tel. 041 5840648 – 320 1609940.IMG_20160627_111228