LA PRIMA MAELI CUP PREMIA IL TOLA RASA DI PADOVA

Da sinistra Silvia Ferri, Piergiorgio Siviero, Luca Tomasicchio, Ettore Mocchetti, Elisa Dilavanzo e Alessando De Ruvo - Foto ©Mattia Mionetto

Da sinistra Silvia Ferri, Piergiorgio Siviero, Luca Tomasicchio, Ettore Mocchetti, Elisa Dilavanzo e Alessando De Ruvo – Foto ©Mattia Mionetto

Centinaia di persone hanno partecipato alla prima, attesa edizione di Maeli Chef Cup, in collaborazione con Villa dei Vescovi -€“ Bene del FAI a Luvigliano di Torreglia (PD) -; si è tenuta una degustazione d’eccezione: 15 chef veneti – fra cui anche cuochi stellati – si sono sfidati nella stimolante creazione di un appetizer in abbinamento al Moscato Giallo Fior D’Arancio DOCG Maeli spumante dolce. Maeli – i cui vigneti sorgono sulla collina che fa da cornice a Villa dei Vescovi – è la splendida realtà incastonata nei Colli Euganei guidata da Elisa Dilavanzo, che ha trovato nuova energia dal sostegno di Gianluca e Desiderio Bisol, i quali stanno supportando la ricerca di Elisa di nuove espressioni di un vitigno che ha molto da rivelare. Elisa Dilavanzo infatti ha voluto superare la diffusa visione del Fior d’ Arancio  quale mero €œvino da dessert, proponendolo invece come versatile e fine spumante, autentica voce del territorio€ capace di raccontare la storia unica di questa lunga tradizione.
A giudicare i migliori abbinamenti è stata, così, una giuria – presieduta da Ettore Mocchetti (direttore La Cucina Italiana) -, composta da giornalisti e opinion leader di settore che, a fine evento, hanno decretato gli chef vincitori dell’evento ospitato nella scenografica Villa dei Vescovi, uno dei 30 beni del FAI – Fondo Ambiente Italiano regolarmente aperti al pubblico. Elisa Dilavanzo, Ettore Mocchetti e Silvia Ferri – property manager di Villa dei Vescovi (FAI) – hanno consegnato il Premio Miglior Appetizer allo lo chef Luca Tomasicchio del ristorante Tola Rasa di Padova, che ha vinto l’ esperienza emozionale di un soggiorno di due notti a Venissa, la storica tenuta nel cuore di Venezia Nativa, con cena nel ristorante Stellato Venissa, nonché l’ esclusiva visita della Tenuta e degustazione del prezioso vino Venissa . Inoltre, ha ricevuto un Assegno di Euro 1000,00 ed una selezione di 60 bottiglie da collezione firmate Maeli. Il ristorante Lazzaro 1915 di Pontelongo (PD) – chef Piergiorgio Siviero – ha ricevuto il secondo premio – “Premio Creatività” -, che consiste nella cena emozionale presso l’esclusivo Ristorante Stellato Venissa, nell’ Isola di Mazzorbo, nel cuore di Venezia Nativa, con esclusiva degustazione emozionale di Venissa ed una Selezione di 24 bottiglie da collezione firmate Maeli. Infine, il ristorante Antica Trattoria Ballotta – chef Alessandro De Ruvo – ha ricevuto il terzo premio, “Miglior Rappresentazione del territorio”: un esclusivo pernottamento per due persone presso la scenografica Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia. Il ristorante Bacco d’Oro di Mezzane di Sotto (Vr) – chef Nicola Rossetti – ha vinto la menzione speciale della giuria ed una selezione esclusiva di Magnum Fior d’Arancio Maeli. La seconda edizione di Maeli Chef Cup si terrà ad ottobre 2016.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...