ROSSO VENISSA 2011L’ANTICO ROSSO DI VENEZIA NATIVA

Rosso Venissa (foto Mattia Mionetto)

Rosso Venissa (foto Mattia Mionetto)

Dopo le due prime annate di Venissa, Gianluca Bisol – principale fautore del progetto – e gli enologi Desiderio Bisol e Roberto Cipresso hanno voluto dar vita e prestigio a Rosso Venissa 2011. Questo vino, dal carattere intenso e dalla struttura importante, nasce da una vigna di quasi tre ettari di oltre 40 anni piantato dagli Armeni. I vitigni sono Merlot e Cabernet, o – per meglio dire – Carmenère: infatti, Carmenère è un “avo” remoto del Cabernet Franc, vitigno a sua volta “padre” del Cabernet Sauvignon. Questa vigna preziosa è collocata in un’isola nel cuore di Venezia Nativa – arcipelago che rappresenta storicamente e culturalmente la prima Venezia -, a quindici minuti di navigazione oltre Torcello, dove un tempo sorgevano le popolate isole di Costanziaca e Ammiana. Questa è la parte più affascinante e misteriosa della laguna: qui vivono aironi, cigni e fenicotteri e dove, non essendoci canali segnati, solo pochissime persone riescono ad arrivare. Un vino di grande carattere, sapidità e fragranza, che esprime al meglio le caratteristiche del terroir lagunare ricco di limo e minerali. Dopo una macerazione di 24 giorni, il vino affina 12 mesi in barriques – rovere francese di primo e secondo passaggio – e 12 mesi in bottiglia.  Rosso Venissa, collezione di sole 4476 bottiglie da mezzo litro, 188 magnum, 88 jeroboam, 36 imperiali, omaggia la storia e le tradizioni di Venezia legate al vino e al vetro. Rosso Venissa – fusione di Merlot (82%) e Cabernet – “Carmenère” (18%) – è frutto del complesso equilibrio tra natura e lavoro dell’uomo. Straordinariamente minerale e longevo, il vino colpisce per il suo colore rosso intenso con sfumature tendenti al viola, al naso offre note floreali di violetta e fiori di barena, affiancate da sensazioni fruttate che richiamano frutti a bacca nera – come la mora e il mirtillo -, ed espressioni più complesse come tabacco, liquirizia, cioccolato fondente e note salmastre. Nell’ideazione di Giovanni Moretti, l’etichetta cede il posto ad una preziosa foglia di rame realizzata dall’attuale discendente dell’antica famiglia Berta Battiloro. L’applicazione della stessa è stata eseguita a mano e la bottiglia poi messa a ricottura nei forni della vetreria Carlo Moretti a Murano. Sul vetro di ciascuna bottiglia è stato inciso il nome del vino e il numero progressivo un segno indissolubile di unicità, dedicato a tutti gli intenditori che hanno voluto condividere questo progetto di viticoltura eroica.,

300X100: L’AIS VENETO PRESENTA LA GUIDA VINETIA E I MIGLIORI VINI VENETI

Il castello di San Salvatore a Susegana

Il castello di San Salvatore a Susegana

Una formazione professionale che apre nuove strade. È questo il tema scelto da AIS Veneto per il convegno di apertura dell’evento “300×100”, manifestazione in cui 300 vini di 100 aziende regionali presenteranno l’eccellenza del vino veneto ad un pubblico di professionisti e appassionati. Il 27 settembre, all’interno delle antiche mura del Castello di San Salvatore – Susegana (Tv), a partire dalle ore 10, il convegno “Professione Sommelier: istruzioni per l’uso” analizzerà dunque la realtà della formazione AIS e le strade, anche professionali, che questa può aprire. La formazione di associazione italiana sommelier continua infatti ad attrarre un grande pubblico di appassionati ed operatori, soprattutto giovani e donne. Un chiaro segno che i corsi AIS offrono molte possibilità occupazionali, come dimostrano i numeri di persone che scelgono di entrare nel mondo AIS: nel Veneto ad oggi è stata superata quota 3300 iscritti. Ancora più significativo il fatto che circa la metà dei soci siano under 40 ed il 33% donne. Cifre che raccontano come la formazione AIS sia vista non solo come arricchimento personale ma anche come un’opportunità di inserimento nel mondo del lavoro, e non solo come sommelier: sono infatti sempre più numerose le attività legate al mondo enologico non strettamente collegate alla degustazione. Un argomento che meritava un approfondimento come quello che si terrà il 27 settembre. Moderato dal giornalista Alberto Schieppati, direttore della rivista Artù, l’incontro avrà infatti come relatori Antonello Maietta, Presidente AIS, Sergio Grasso, antropologo alimentare, Sofia Biancolin, Presidente Deutschland Sommelier Association, Sara Meneguz, produttrice vinicola, Igor Marini, Regional Manager Europa di Castello Banfi e Riccardo Penzo, ideatore Ristoranti che Passione. Denominatore comune di ogni intervento sarà la formazione AIS e come questa abbia contribuito ad ampliare la preparazione dei singoli relatori, offrendo al tempo stesso nuove ed interessanti opportunità. Al termine del convegno, “Il 300×100” proporrà ad un pubblico di appassionati e di addetti ai lavori le molte espressioni enologiche di una regione, il Veneto. I vini presentati sono il risultato delle selezioni effettuate dai sommelier veneti nel corso delle degustazioni ufficiali e verranno raccolti nella guida Vinetia che verrà presentata ufficialmente in questa occasione. Frutto del lavoro di 88 degustatori che hanno assaggiato più di 1200 vini, la nuova guida raccoglie 340 cantine venete, registrate con un nuovo software unico nel suo genere, progettato sulla base delle specifiche di AIS Veneto. In versione online e mobile, la guida AIS Veneto è pensata per gli operatori ma anche per il grande pubblico, che avrà a disposizione una innovativa interfaccia grafica e la geolocalizzazione di tutte le cantine. Al tavolo delle degustazioni, dalle 11 alle 20, i produttori illustreranno al pubblico le loro migliori etichette. Ad accompagnare le degustazioni saranno le immancabili specialità gastronomiche del Veneto. Infine il pubblico avrà modo di partecipare ad alcuni approfondimenti, grazie alle due degustazioni guidate del pomeriggio: alle ore 15 ci sarà Stile Bordolese: Slalom parallelo tra le annate di due grandi tagli bordolesi italiani. Nei calici i vini Capo di Stato di Loredan Gasparini Venegazzù ed Excelsus di Castello Banfi. Alle ore 17 si svolgerà invece Cortese e Durella: due anime per il metodo classico italiano, degustazione che racconterà il Brut d’Antan Millesimato de La Scolca ed il Lessini Durello 60 mesi Millesimato di Marcato. Le due degustazioni guidate del pomeriggio hanno posti limitati, le prenotazioni sono obbligatorie. Costo della singola degustazione  20 euro. Informazioni e prenotazioni a: ilvenetoal300x100@aisveneto.it – tel. 0422 928954. Per il programma della manifestazione consultare il sito http://www.aisveneto.it. Il biglietto d’ingresso alla manifestazione di 20 euro dà diritto alla degustazione libera e al calice da degustazione.

 

IL COCOFUNGO PARTE DAL CASINO’ DI VENEZIA CON LE MARCANDOLE E LE RICETTE VEG

Roberta e Alessandro Rorato delle Marcandole

Roberta e Alessandro Rorato delle Marcandole

Sarà la creatività dei fratelli Roberta e Alessandro Rorato del ristorante Le Marcandole di Salgareda (TV) a stupire i palati dei gourmet che prenderanno parte alla prima serata dell’edizione 2014 di Cocofungo, la storica rassegna gastronomica trevigiana che celebrerà le proprietà salutistiche di questo prodotto autunnale, con una edizione che parlerà anche veg. Giovedì 25 settembre, in una location d’eccezione come il Casinò di Venezia, si terrà la prima tappa della rassegna che continuerà fino al 31 ottobre. Sarà questo anche il “battesimo” del ristorante Le Marcandole, new-entry nella squadra del Cocofungo, associazione aderente al Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana. La serata si aprirà alle ore 20 con l’aperitivo in giardino. Alle ore 21 avrà invece inizio la cena che sarà accompagnata dalle note di Matteo Gobbo Trioli che intratterrà gli ospiti con alcuni brani che si accompagneranno all’eleganza dell’appuntamento. Durante la cena interverrà la nutrizionista Elisa Bernardi che illustrerà il fungo e le sue caratteristiche nutrizionali, anche in relazione alla cucina vegetariana, e spiegherà come, grazie a prodotti di qualità, anche i ristoranti possono oggi offrire piatti sani, leggeri, gustosi e bilanciati. Questa edizione di Cocofungo, infatti, riserverà un’attenzione particolare a questa filosofia alimentare, per permettere a tutti di conoscerla da vicino. Accanto alle classiche proposte che includeranno carne e pesce, in ciascuna delle serate sarà dunque presentato un piatto vegetariano che interpreterà la sensibilità di ogni chef e che, a fine rassegna, comporrà il menu “Cocofungo veg”. Le Marcandole presenterà un primo piatto: il Risotto al tartufo estivo, crema di finferle gialle e nere con emulsione di mascarpone e spinaci; la serata proseguirà quindi con proposte dei fratelli Rorato a base di pesce e funghi, piatti inediti che verranno raccontati dal particolare menu fotografico con cui saranno omaggiati gli ospiti della serata. E per raggiungere comodamente il Casinò di Venezia, Le Marcandole ha riservato ai propri clienti alcune agevolazioni: parcheggio convenzionato in piazzale Roma, presso il Garage S. Marco al costo di 12 euro (il voucher verrà consegnato a fine serata) e taxi gratuito, disponibile vicino all’Hotel S. Chiara, sempre in Piazzale Roma. La rassegna, la cui organizzazione generale è ancora una volta curata dall’Agenzia Eventi di Conegliano, proseguirà quindi l’1 e 2 ottobre a Casa Gobbato, Volpago del Montello con il ristorante Da Celeste. Dal 9 al 12 ottobre toccherà al ristorante Miron di Nervesa della Battaglia stupire gli ospiti, mentre il 15 e il 16 ottobre la rassegna varcherà i confini nazionali per approdare a Monaco di Baviera, in Germania, all’osteria Der Katzlmacher. Il 17 ottobre ai gourmet di Cocofungo sarà dedicata la serata del ristorante Barbesin di Castelfranco Veneto. Il 24 ottobre la rassegna andrà in scena al Ristorante Sansovino Castelbrando Da Palazzi di Cison di Valmarino. L’edizione 2014 si concluderà con tre cene da non perdere: quelle del 27, 30, 31 ottobre Da Gigetto, a Miane. Dopo aver per anni valorizzato il fungo come ingrediente light, profumato e versatile e come simbolo della cucina delle Prealpi trevigiane, da quest’anno la rassegna Cocofungo vuole diventare il palcoscenico in cui proporre un’alternativa veg, incontrando così i gusti di coloro che anche al ristorante vogliono seguire diete vegetariane e correttamente bilanciate, con menu saporiti e sorprendenti che sapranno conquistare il palato degli appassionati gourmet di ogni genere.

LA RICETTA DELLE MARCANDOLE

Risotto al Tartufo estivo, crema di finferle gialli e neri con emulsione di Mascarpone e spinaciMarcandole_RISOTTO AL TARTUFO, FINFERLI E EMULSIONE DI MASCARPONE E SPINACI
Ingredienti per 4 ps:
riso Carnaroli 250 g.
finferli misti 200g.
spinaci in foglia 100 g.
mascarpone 100 g.
tartufo nero estivo 50 g.
parmiggiano Reggiano
burro 50 g.
panna liquida 150 g.
olio extra vergine d’oliva
cipolla 1n.
aglio 1n. spicchio
sedano 1n. costa carote 1 n.
bicchiere di vino bianco
sale e pepe q.b.
Esecuzione :
-fare un brodo vegetale con sedano, carote, cipolla
e 2l litri d’acqua
-lavare gli spinaci, sbollentarli in acqua bollente
per 2 minuti, scolarli e raffredarli con acqua
ghiacciata.
-mondare e lavare i funghi
-in una casseruola soffriggere aglio e cipolla, agg
iungere i funghi e cuocerli per 3-4 minuti; tostare
assieme al riso.
-sfumare con il vino bianco, aggiungere sale e pepe
e continuare la cottura con il brodo .

 

UN PRANZO DI GRANDI CHEF PER LA RICERCA SCIENTIFICA A MANTOVA

La Camera degli Sposi nel Palazzo Ducale di Mantova

La Camera degli Sposi nel Palazzo Ducale di Mantova

Ormai ci siamo: mancano sei giorni all’undicesima edizione dell’evento di beneficenza Il Gusto per la Ricerca, che coinvolge l’alta cucina a favore della ricerca scientifica pediatrica. Quest’anno il pranzo si svolgerà domenica 28 settembre dalle ore 11.30 in un luogo incantato: Palazzo Ducale a Mantova, che solo per i partecipanti all’evento aprirà le porte del suo Museo e della residenza di Isabella d’Este, per una visita esclusiva. La squadra di chef vedrà coinvolti non solo personaggi da sempre legati alla manifestazione, ma anche nuovi talenti, che con entusiasmo hanno aderito a titolo gratuito a questa lodevole iniziativa: Marco Sacco del ristorante Il Piccolo Lago a Mergozzo (VB) ; Niko Romito, ristorante Reale a Castel di Sangro  (AQ);  Mauro Colagreco  del  Mirazur di Menton (Francia); Oliver Glowig dell’omonimo ristorante  a Villa Borghese, Roma;  Pino Cuttaia de La Madia a Licata (AG);  Massimiliano Alajmo de Le Calandre, Sarmeola di Rubano (PD);  Gianluca Fusto,  maÎtre chocolatier in Milano ed  Ezio Marinato, maestro panificatore di  Cinto Caomaggiore (VE). Per quanto riguarda la cantina, Raffaele Alajmo, in collaborazione con Giorgio Pinchiorri (dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze) si occuperanno della selezione di vini in abbinamento ai piatti degli chef. Come di consueto il pranzo sarà intervallato dall’asta di beneficenza che quest’anno vedrà la presenza di ben due battitori d’eccezione: Il Gastronauta (Davide Paolini) e Il Bekér (Fabrizio Nonis). In dieci anni di attività la onlus “Il Gusto per la Ricerca” ha superato il milione e mezzo di euro (1.535.455 euro), devoluti al 100% in beneficenza a favore della ricerca scientifica e a opere di sussistenza destinate all’infanzia. Questo il menu del pranzo: aperitivo (Max Alajmo): Croccante di polenta con polpo alle erbe; Panino all’amatriciana; Pralina di fegato grasso e nocciole; Green-burger di lenticchie e carote; Nuvole di parmigiano alle noci; Tartelletta di pizza; Wafer di riso con baccalà mantecato; Salmone impanato ma non cucinato con whisky torbato e aneto. Gli antipasti della Laguna (Mauro e Andrea Lorenzon); Ostriche alla pera (Mauro Colagreco); Nuvola di caprese (Pino Cuttaia); Brodo di bosco con ravioli alle mandorle (Niko Romito); Eliche cacio e pepe con ricci di mare (Oliver Glowig); Patate sotto terra, uovo barzotto, mornay e funghi (Marco Sacco); Battuta al fumo con salsa di pistacchi all’estragone (Max Alajmo); Il pane (Ezio Marinato); Dessert (Gianluca Fusto). La quota di adesione è di 35o euro per persona e include anche la visita in esclusiva a Palazzo Ducale. Per prenotazioni: info@ilgustoperlaricerca.it – tel. 380 1809692 – http://www.ilgustoperlaricerca.it.gusto-per-la-ricerca-intro

 

ALLA FIERA DEL RISO IL RISOTTO PIU’ GUSTOSO E’ DI MATTIELLO

Il vincitore di Isola della Scala: Dimitri Mattiello

Il vincitore di Isola della Scala: Dimitri Mattiello

Risotto al tartufo nero dei Berici, funghi finferli e ragù di anitra, maialino da latte e vitello tagliato al coltello e cotto in terracotta. Questo il risotto vincitore della IVª edizione del concorso il “Risotto del Sommelier”, che si è tenuto domenica 21 settembre, al Palarisitaly della Fiera del Riso di Isola della Scala. A prepararlo Dimitri Mattiello del Dimitri restaurant cafè di Altavilla Vicentina. Lo chef ha battuto i colleghi provenienti dalle province di Trento, Brescia, Verona, Rovigo, Padova, Belluno, Treviso e Venezia. L’evento, organizzato da Ente Fiera, AIS Veneto e Consorzio per la Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese, ha visto in gara risotti preparati con prodotti tipici delle province di provenienza dei vari chef abbinati dai diversi delegati dell’Ais a vini dei medesimi territori. Una collaborazione, quella tra AIS Veneto e Fiera del Riso, che nasce per offrire una visione complessiva della gastronomia italiana, proponendo il piatto abbinato al giusto calice. Perché un buon vino aiuta a ricordare un’ottima ricetta, e un’ottima ricetta aiuta ad apprezzare un buon vino. Il Miglior Abbinamento Risotto/Vino è andato al Risotto al formaggio Gerla e petto di quaglia fondente con battuto di aglio orsino preparato dallo chef Diego Ferigo del ristorante DajDam di Belluno. Il piatto è stato abbinato dal delegato AIS Belluno Nicoletta Ranzato al vino Jenia – Vigneti delle Dolomiti Bianco, Azienda Agricola De Bacco Pietro. Il premio unico miglior risotto/miglior abbinamento assegnato dalla Giuria Popolare è andato al Risotto con verza moretta di Veronella, lumache della Pellegrina e granella di pane al profumo di aglio preparato da Rudy Casalini della Locanda le 4 Ciacole di Roverchiara. Ad accompagnarlo uno Zamuner Riserva Villa Mattarana millesimo 1989, scelto dal delegato AIS Verona Paolo Bortolazzi. A giudicare la sfida 2014 è stata la commissione guidata da Marco Aldegheri, presidente Ais Veneto e composta da: Fiorenzo Detti, presidente Ais Lombardia, Mariano Francesconi, presidente Ais Trentino, Donato Troiano, direttore del portale Informacibo, Renzo Casalini, esperto gastronomo, Morello Pecchioli, direttore portale “Goloso&Curioso”, Lucio Salgaro, giornalista. Questi i risotti e i vini presentati in gara: Risotto con le cape tonde di barena – Ristorante da Flavio e Fabrizio, Mirano (VE) – Chardonnay – Bosco del Merlo DOC Venezie; Risotto alle erbe di montagna, Spressa e mugolio – ristorante Il Gallo Cedrone, Madonna di Campiglio (TN) – Vigneti delle Dolomiti igt Bianco Isidor – Vignaiolo Fanti; L’Incrocio croccante di baccala e cozze alla Manzoni su risotto – ristorante La Cucina di Crema, Giavera del Montello (TV) – Manzoni Bianco – IGT Marca Trevigiana – Loredan Gasparini; Risotto con verza moretta di Veronella, lumache della Pellegrina e granella di pane al profumo di aglio – Locanda le 4 Ciacole, Roverchiara (VR) – Zamuner Riserva Villa Mattarana millesimo 1989 – Zamuner; Mantecato di riso vialone nano al tartufo nero dei Berici, funghi finferli e ragù di anitra, maialino da latte  e vitello tagliato al coltello e cotto in terracotta. – Dimitri restaurant cafè,  Altavilla Vicentina (VI) – Thovara Piovene Porto Godi ‘11; Il Vialone, l’anatra e l’arancia – ristorante Ca Noa,  Brescia (BS) – Animante Brut s.a. – Franciacorta D.O.C.G. – Barone Pizzini; Risotto al Torresano di Torreglia e finferli mantecato con olio E.V.O. dei Colli Euganei e Grana Padano – ristorante Trattoria al Pirio “ da Giona”, Torreglia (PD) – Colli Euganei Pinot Bianco – Agno Casto 2008 – Vignalta; Risotto al formaggio Gerla e petto di quaglia fondente con battuto di aglio orsino – ristorante DajDam, Belluno (BL) – Jenia – Vigneti delle Dolomiti Bianco Azienda Agricola De Bacco Pietro di De Bacco Marco & C.; Riso “quasi alla pilota” con filetto di pescegatto in umido leggero e cipolla caramellata – Trattoria al Ponte, Lusia (RO) – Aganoor – IGT Veneto Rosato – Ca’ Lustra.

Il risotto vincente

Il risotto vincente

 

 

QUOTA 101, SE I VINI AMANO LA BIODIVERSITA’

Da sx Gianfranco Caoduro, Silvia e Roberto Gardina

Da sx Gianfranco Caoduro, Silvia e Roberto Gardina

Gestione dell’azienda secondo criteri di sostenibilità e utilizzo di tecniche agricole in grado di rispettare l’ambiente. Sono questi i principi che hanno permesso all’azienda agricola Quota 101 di Torreglia (Padova) di ottenere la certificazione Biodiversity Friend, la certificazione per la tutela della biodiversità in agricoltura patrocinata dal ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Quota 101 è la prima azienda vitivinicola padovana certificata.
La certificazione Biodiversity Friend è una garanzia per il consumatore che diventa consapevole di acquistare un vino prodotto nel rispetto della sostenibilità, a partire dallo studio dell’ambiente in cui i vigneti crescono e dei metodi in cui vengono coltivati. “Non ci basta fare vino di qualità, per noi è importante essere anche vignaioli consapevoli. – spiega Roberto Gardina titolare di Quota 101 insieme alla figlia Silvia – I numeri della biodiversità non sono rassicuranti: ogni anno scompaiono 35.000 specie, animali e vegetali. Ogni giorno sono 100. Per favorire l’equilibrio in vigna abbiamo posizionato nidi e casette per gli insetti e preservato le zone boschive e quelle della rete idrica agricola”.
L’azienda Quota 101 è stata infatti premiata in particolare per la presenza fondamentale di boschi e siepi attigui ai vigneti e soprattutto per la qualità delle acque, dell’aria e del suolo. “Biodiversity Friend certifica che l’azienda agricola è gestita da persone che hanno a cuore il proprio territorio – spiega Gianfranco Caoduro, tra i fondatori dell’ente certificatore – Un vigneto che fa parte di un mosaico di ambienti diversi, quali olivi e boschi, sarà meno soggetto a trattamenti perché è già ricco ed equilibrato. Un vino certificato come biodiverso è sinonimo di qualità per il cliente”.

Caoduro esamina i terreni di Quota 101

Caoduro esamina i terreni di Quota 101

A SANDRIGO LA FESTA DEL BACALA’ CONTINUA DOPO IL GRAN GALA’

sala-piena1-3872x2581Bisogna di questi tempi fare un bel salto a Sandrigo (VI) perché fino al 29 settembre il baccalà è protagonista assoluto nelle piazze della bella cittadina e, ovviamente, nei ristoranti. Rassegna che culminerà domenica 28 con la nomina dei nuovi cavalieri del bacalà. Non mancherà anche quest’anno la delegazione norvegese dell’isola di Rost, in particolare domenica 28 settembre per la Cerimonia di investitura dei nuovi confratelli. La nomina sarà preceduta dalla sfilata delle Confraternite Enogastronomiche provenienti da varie regioni italiane; dalla consegna delle targhe ai nuovi ristoranti dell’Itinerario del Bacalà e dal riconoscimento di due nuovi Bacalà Club, sorti a Vicenza e a Pasiano di Pordenone. Quest’anno inoltre, la Cerimonia si caricherà di un ulteriore momento simbolico: il passaggio del testimone tra il Priore della Confraternita Walter Stefani (in carica dal 2007 dopo Virgilio Scapin e che manterrà il titolo di Priore Emerito) e il nuovo Priore che gli succederà. Il compito di farsi garante della tradizione del Bacalà alla vicentina spetterà a Galliano Rosset, scrittore, disegnatore e artista eclettico. Si tratta, come probabilmente avrete intuito, della ventisettesima edizione della Festa del Bacalà ispirata, organizzata, indetta dalla storica Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina.   Che ha avuto il grande merito di inaugurare e aprire, nonché provare direttamente, la cosiddetta Via Querinissima, che collega Vicenza, ma tutto il Veneto, alle isole Lofoten in Norvegia, isole dove viene pescato e trattato il bacalà, che è uno dei grandi piatti della nostra tradizione gastronomica. Non solo: perché la via Querinissima attraversa tutta l’Erupa al di sopra delle Alpi, diventando così non solo un percorso gastronomico ma un autentico itinerario storico e culturale. Sono molti gli abbinamenti che il bacalà avrà durante la Festa (di cui ho già scritto), ricordo solo quelli più vicini: giovedì 25 settembre sarà da gustare con gli Gnocchi di Posina, venerdì 26 ci saranno gli avannotti fritti, martedì 30 il bacalà sarà abbinato al riso di Grumolo delle Abbadesse. Insomma grande festa, ma siccome bisogna dare a cesare quel che è di cesare, non posso fare a meno di ricordare che la Festa ha avuto un preludio, per altro canonico, con  il Gran Galà ospitato in un accogliente tensostruttura in piazza a Sandrigo. Diverse centinaia i partecipanti ai tavoli, finemente addobbati con orchiedee bianche, tovaglie candide, bicchieri per ogni tipo di vino. Sommelier dell’Ais veloci e precisi a servire i nettari abbinati ai piatti, che erano composti in un menu, che, dedicato alla via Querinissima, abbracciava appunto l’itinerario da Vicenza alle Lofoten. Così mentre sorseggiavamo lo spumante Vespaiolo doc della Cantina Beato Bartolomeo di Breganze ci siamo goduti una crocchetta di baccalà alla portoghese con gazpacho tiepido. Poi tutti a tavola per iniziare con peprone rosso del Piquillo dop ripieno al bacalà mantecato su crema di patate aromatizzate al basilico e chips di mais croccante, seguito dal tortino di cous cous con baccalà bertagnin alla pil pil, salsa di pomodoro pachino, olive taggiasche e olio Redoro, antipasti entrambi accompagnati da un “ruspante” Durello doc della Cantina Colli Vicentini. La sorpresa è stata la Lofoten fiskesuppe, ovvero la zuppetta di Rost con merluzzo, salmone, verdurine dell’orto, panna e latte con crostone di pane croccante. Piatto nordico a tutto tondo, ma davvero gustosissimo accompagnato dal chardonnay Torre dei Vescovi della Colli Vicentini. Spiace dirlo ma il baccalà alla vicentina è stato l’unico piatto mal riuscito della serata: crudo, un po’ troppo mucidoso (freschinoso) e con troppa farina.  Ha fatto buonissima figura il Piave vecchio riserva di 18 mesi della Lattebusche accompagnato dal miele della valle del Chiampo De. Co. Al quale è ben servito il Merlot Doc Torre dei Vescovi della Colli Vicentini. Dolci inappuntabili come i finger con sfere di ciccolato fondente, spuma di bacalà e crema di zucca con carota candita e la sfoglia alla crema, frutta fresca con zucchero bollato per i quali non poteva mancare il Torcolato Classico doc della Beato Bartolomeo. Se avete deciso di andare a Sandrigo eccovi qualche indicazione per consigli, prenotazioni e via discorrendo Pro Loco Sandrigo | telefono 0444 658148 | mail info@prolocosandrigo.it http://www.baccalaallavicentina.it. Un’ultima cosa, perché la via Querinissima attende a stretto giro un importante appuntamento: il 7 ottobre prossimo, infatti, a Bruxelles la Regione Veneto e la norvegese Nordland County sottoscriveranno una lettera d’intenti come primo passo istituzionale per il raggiungimento di tre obiettivi a medio e lungo termine per la Via Querinissima: 1) partecipare con un proprio progetto al bando comunitario Europa Creativa 2014-2020; 2) essere presente a Expo Milano 2015 presso gli spazi della Regione Veneto o nel padiglione esterno veneziano Aquae 2015; 3) ottenere il riconoscimento ufficiale di Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa. “Obiettivi ambiziosi ma che riusciremo a raggiungere forti della consapevolezza di come la Via Querinissima saprà riunire i cittadini d’Europa – da Sandrigo a Rost, da Londra a Bruges, fino a Basilea, Innsbruck, Bergen, Kalmar, Lisbona 0 Venezia – intorno alla sana passione per il Gusto della Storia”, sottoscrivono il presidente della Pro Loco di Sandrigo, Fausto Fabris, il presidente della Venerabile, Luciano Righi, e il project manager della Via Querinissima, Massimo Andreoli.

La brigata di cucina

La brigata di cucina

 

E quella dei sommelier

E quella dei sommelier

Il peperone del Piquillo

Il peperone del Piquillo

La zuppa norvegese di bacalà e salmone

La zuppa norvegese di bacalà e salmone

CHAMPAGNE E SCIABOLATORI: UNA GRANDE SERATA DA GUIDO

542384181_ccd8d72d19_bLa storia, ma non possiamo tralasciare il dubbio e il fascino della leggenda, narra che il primo ad aprire una bottiglia di champagne fu Napoleone sul campo di battaglia per festeggiare una delle sue tante vittorie. Un gesto secco, veloce et voilà… il brindisi è bell’e pronto. I francesi, si sa, hanno l’orgoglio della loro storia e dei loro vini, segnatamente lo champagne, tanto che hanno insegnato a tutto il mondo l’arte di fare il vino, bollicine comprese, che vantano ormai frotte di imitatori, pur bravi, anche in vini più semplici come il Prosecco. E appunto i francesi nel 1986, memori della storia o della leggenda, hanno fondato la Confrérie du Sabre d’Or, che da allora ha aperto numerose sedi in tutto il mondo affiliando migliaia di adepti.   L’affiliazione, ma giustamente gli adepti la chiamano intronizzazione,  avviene come consuetudine nelle sale dei ristoranti in riunioni conviviali in cui scorron0 fiumi di bollicine francesi.  Nei vari paesi del mondo la Confrérie è rappresentata da un Ambasciatore che per l’Italia è Elodio De Nardi, che è stato intronizzato nel 2004 a Senlis, in Francia, in occasione della serata di gala tenutasi per l’annuale Grand Chapitre della Confrérie: con solenne cerimonia, il Grand Maître Jean-Claude Jalloux gli ha conferito le insegne della sua carica. Dobbiamo ricordare che Elodio De Nardi ha un grande trascorso di ristoratore, nato, quasi, fra le sale del ristorante Guaiane di Noventa di Piave (VE), uno dei locali che hanno fatto la storia delle ristorazione veneta? Insomma la storia, fra una cosa e l’altra, un personaggio e l’altro, entra perfettamente anche fra i tavoli del ristorante Da Guido di Jesolo Paese, non fosse altro perché il fondatore di questo rinomato ed elegante locale è stato uno dei grandi apripista della ristorazione di pesce nel Veneziano.  Così è giusto che venerdì 26 settembre alle 20 Da Guido sia il teatro di una grande serata con la Confraternita della Sciabola d’Oro, nel corso della quale, con suggestiva cerimonia, l’Ambasciatore Elodio De Nardi intronizzerà i nuovi Sabreurs, ovvero gli sciabolatori soci della Confréerie du Sabre d’Or. Il menu della serata, secondo la tradizione della Confraternita, non è stato reso noto, possiamo soltanto garantire, conoscendo la tradizione del ristorante,  che il pesce sarà di giornata e di pescato (voti perché il tempo tenga). Costo della serata, a tutto champagne, è di 90 euro a persona. Prenotazioni entro il 25 settembre: tel. 0421.350380, cell. (il bravo Andrea Fasan) 335.8271219 o info@ristorantedaguido.com. E non è finita qui, perché chi volesse essere nominato Sabreur della Confrérie du Sabre d’Or e riceverne le insegne dovrà decapitare la sua bottiglia di champagne con la sciabola, in seguito riceverà l’atto di nomina ufficiale, il diploma di Sabreur, il distintivo a spilla e la tessera personale, entrambi dorati. La quota in questo caso è di 100 euro (cena esclusa). Ciliegina sulla torta, ovvero ricevere anche la sciabola ufficiale (porta incisi sulla lama d’acciaio nome e cognome del proprietario e il logo della Confrérie): bisogna aggiungere 270 euro. Un po’ di sano mistero: nel corso della serata sarà inoltre comunicata un’importante notizia riguardante la Confraternita e il ristorante Da Guido. Che siano molte altre serate con lo champagne?  famille-gd

GRANDE FESTA DELL’ARATURA A BORGOLUCE PER GRANDI E BAMBINI

Festa dell'aratura

Festa dell’aratura a Borgoluce

Domenica 21 settembre, l’azienda agricola Borgoluce e gli appassionati dei trattori d’epoca dedicano una giornata alla storia dell’aratura, con una grande festa per raccontare con gli strumenti che l’hanno segnata, come si è evoluta. Dalle ore 10 alle 17, nel centro aziendale di Mandre, a Susegana (Treviso) si potranno ammirare in esposizione oltre 50 macchine agricole, dall’aratro ai trattori di ultima generazione. E alle ore 11 (con replica alle 14.30), dalle più antiche alle più moderne, verranno messe in funzione per una spettacolare aratura in campo. Nel corso della giornata tutti gli ospiti dell’evento, avranno l’opportunità di scegliere “il trattore, l’aratro ed il trattorista preferito” ed i primi 3 classificati riceveranno una sorpresa a ricordo della giornata. All’entrata gli ospiti verranno dotati del programma della giornata e di una cartolina per partecipare alla scelta, e dopo la prova in campo del pomeriggio, si procederà alla proclamazione degli aratri preferiti e alla consegna della sorpresa da parte di Borgoluce. Per chi volesse fermarsi, alla Frasca Borgoluce di Casa Roccagelsa saranno servite freschissime mozzarelle, i formaggi di latte di bufala, provenienti dall’adiacente caseificio e stalla, oltre ai salumi e al Prosecco Superiore DOCG prodotti dall’azienda agricola. La Festa dell’evoluzione dell’aratura a Borgoluce è una giornata dedicata agli appassionati di macchine agricole e di oggetti d’epoca, ma anche alle famiglie e i bambini, che possono, tra le stanze di Casa Roccagelsa, fare un viaggio nel tempo, visitando, dalle ore 17.00, la ricostruzione della vita e dei mestieri di inizio ‘900 con gli ambienti della casa contadina, il percorso dedicato alla lavorazione del legno, l’ufficio del fattore, l’aula scolastica e un’esposizione di strumenti utilizzati, a inizio secolo scorso, dagli artigiani e dalle massaie, dal ciabattino alla sarta. Offrendo a grandi e piccoli la possibilità di avvicinarsi al mondo dell’agricoltura e comprendere che la terra è un bene prezioso di cui prendersi cura, la Festa dell’Aratura anticipa il tema di Fattorie Didattiche Aperte che si terrà domenica 12 ottobre. Borgoluce aderisce all’iniziativa regionale proponendo una giornata nella quale, attraverso giochi e laboratori che coinvolgono il virtuoso ciclo produttivo dell’azienda, i bambini comprendono meglio cos’è la sostenibilità, e genitori ed educatori imparano a raccontarla e come insegnare le buone pratiche per il rispetto dell’ambiente. Info: tel. 0438 435287 – http://www.borgoluce.it

Un po' di storia

Un po’ di storia

 

FIERA DEL RISO A ISOLA DELLA SCALA DAL 17 SETTEMBRE AL 12 OTTOBRE: UNA TENTAZIONE

La Fiera del Riso a Isola della Scala

La Fiera del Riso a Isola della Scala

Il riso nasce nell’acqua e muore nel vino, recita un tradizionale detto popolare veneto. E con questo spirito la sezione veneta dell’Associazione Italiana Sommelier ha rinnovato anche quest’anno il sodalizio con la Fiera del Riso di Isola della Scala (Vr), il più grande evento dello Stivale dedicato al risotto. I delegati A.I.S. saranno infatti protagonisti di oltre una ventina di eventi enogastronomici dedicati al riso. Il loro compito sarà quello di abbinare alle tante ricette con cui verrà presentato il cereale più famoso al mondo ai vini più adatti. La Fiera, che quest’anno è giunta alla sua 48ª edizione e si terrà dal 17 settembre al 12 ottobre, ha chiesto l’aiuto degli esperti degustatori per i concorsi e il Top Show, un evento nell’evento che vedrà partecipare chef da 7 diverse regioni italiane e da un Paese estero. Il momento clou per AIS Veneto sarà senz’altro domenica 21 settembre, quando si terrà il IV° concorso gastronomico “risotto del sommelier”. La sfida ai fornelli e ai calici, che nelle prime tre edizioni aveva visto partecipare tutte e sette le province venete, quest’anno si aprirà anche al Trentino Alto Adige e alla Lombardia. Ogni chef professionista presenterà un risotto preparato utilizzando un prodotto tipico della propria provincia, abbinato al vino da un delegato dell’A.I.S.. “L’Italia della buona tavola è uno dei più grandi patrimoni del nostro Paese – spiega il presidente AIS Veneto Marco Aldegheri – ma troppo spesso viene promossa in modo settoriale, separando vino e cibo. Questa collaborazione tra AIS Veneto e Fiera del Riso nasce invece per offrire una visione complessiva della gastronomia italiana, proponendo agli ospiti il piatto e il bicchiere giusti. Perché un buon vino aiuta a ricordare un’ottima ricetta, e un’ottima ricetta aiuta ad apprezzare un buon vino”. Il concorso dei sommelier, che porta a tavola le eccellenze locali, è inserito nel programma degli appuntamenti della Fiera del Riso che conta 500.000 ospiti ad ogni edizione. ll protagonista della Fiera è il Nano Vialone Veronese Igp, il primo in Europa ad ottenere il prestigioso marchio d’Indicazione Geografica Protetta (1996). La Fiera si tiene in parte all’interno di una struttura moderna in legno e vetro, il Palariso, così denominata perché dall’alto ricorda appunto un chicco di riso. La particolarità della Fiera del Riso sta nella filiera cortissima dalla risaia al piatto. Infatti il riso ad Isola della Scala, e nei limitrofi comuni veronesi, viene coltivato da piccole aziende famigliari che in buona parte si occupano dell’intera filiera: coltivano, pilano, confezionano, cucinano e vendono riso e risotto. Ed in Fiera non si trovano solo risotti, ma anche pizze e dolci con farina di riso, arancini, paella. Musica, mostre e concorsi gastronomici completano la grande kermesse italiana dedicata al riso. Qui sotto il programma in dettaglio (potrebbe subire variazioni).

IL PROGRAMMAfiera_del_riso

 

LUNEDÌ 15 SETTEMBRE

ORE 20 – VILLA VÒ: Galà di presentazione della 48^ Fiera del Riso.

MERCOLEDÌ 17 SETTEMBRE

ORE 19.30 – AREA FIERISTICA:

Con partenza da Prà Piganzo Inaugurazione Fiera.
PalaRiso apertura mostre:
– Mostra sul Riso organizzata dal Consorzio di Tuteladella IGP Riso Nano Vialone Veronese.
– Disegni del 13° concorso scolastico ” Le tue manicolorano il mondo più anima in quelle mani”, a curadell”ass. Montefortiana, dell”ass. Amici di don A. Marini,dell”Ufficio Pastorale della Curia e dai Camilliani.
– Opere dei pittori isolani.
– Disegni degli alunni di V^ elementare scuola “Collodi”sul tema “Solidarietà e prevenzione”.

GIOVEDÌ 18 SETTEMBRE

ORE 14 – VIA MAZZINI: “XVI Gran Premio Fiera del Riso – XIV Memorial Bruno Vaiente – Corsa ciclistica nazionale Categoria Under 23 – Elite” organizzato dall”Assessorato allo Sport – V.C. Isolano.

ORE 20.30 – PALARISITALY: XVIII° concorso gastronomico ” Risotto d”Oro dell”I.G.P.”con il contributo della Camera di Commercio di Verona. Aperto al pubblico. Info e prenotazioni: 346 1878495Premiazione concorso “Miglior Risaia”, a cura del Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese.

ORE 21 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: serata latina con Thai e Monica dei Tortuga Dance, in collaborazione con le scuole Dirty Dancing e Area 51 con esibizione di passi di danza di alcuni allievi. In consolle Malanga DJ.

VENERDÌ 19 SETTEMBRE

ORE 19.30 – PALARISITALY: XXVII concorso gastronomico ” Palio del Risotto” a cura del Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese e con il patrocinio del Banco Popolare. Aperto al pubblico. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 18 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: conferenza sul tema “Furti, Truffe e Raggiri” organizzata dall”Ass. Isolana Pensionati con il patrocinio del Comune di Isola della Scala, Assessorato ai ServiziSociali. Interverranno la dott.ssa criminologa Sabrina Camera, l”avv. Silvia Placereani e rappresentanti delleForze dell”Ordine.

SABATO 20 SETTEMBRE

ORE 16-19 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: L”associazione Archeologica organizza visite guidate al museo archeologico. Su prenotazione almeno 3 giorni prima. Info: 045 7302553 – biblioteca@comune.isoladellascala.vr.it.

ORE 17.30: concorso ” Miglior Vetrina” organizzatodall”ass. Pro Loco di Isola della Scala.

ORE 20 – PALARISITALY: VIII° concorso gastronomico ” Risotto d”Oro delle Pro Loco Veronesi”, organizzatodal Consorzio Le Risorgive della Pianura Veronesee Consorzio Basso Veronese in collaborazione col Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano VialoneVeronese e con il patrocinio dell”UNPLI Verona. Apertoal pubblico. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – P.ZZA MARTIRI: Spettacolo musicale”Joyar talent Tour 2014″ vetrina di giovani emergenti categoria canto. Prestigiosi ospiti i ragazzi di ” Amici”. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà al Palariso.

DOMENICA 21 SETTEMBRE

ORE 7 – 11 – AREA FIERISTICA: gara di pesca sulle rive del Tartaro organizzata dall”Ass. Pesca Sportiva Isolana. 3^ GIORNATA PER L”AMBIENTE organizzata dall”Assessorato Ambiente e Cultura del Comune di Isola della Scala e dalle associazioni isolane: Pro Loco, Isola in bici, Gruppo Podistico Avis, Gruppo Ippico, associazione Pensionati, Pesca Sportiva, CTG El Fontanil e Strada del Riso.

ORE 8.30: Ritrovo a Palazzo Rebotti con caffè e biscotti.

ORE 9: Partenza percorsi in bici, a piedi e a cavalloverso i laghetti di Pellegrina con visite guidate.

ORE 12.30: Pranzo presso l”associazione PescaSportiva Isolana.

ORE 15: Incontro a tema “Il corridoio del Tartaro” e aseguire visita guidata. Info: 328 2587504 prenotazioni: 3402887031 in bici – 328 8022318 a piedi – 338 5852808 a cavallo.

ORE 9 – CAMPO SPORTIVO TIRO A SEGNO: torneo di calcio “6° Trofeo interregionale Fiera del Riso”cat. esordienti(2002-2003) pulcini (2004-2005) scuola calcio (2006-2007), con la partecipazione di squadre provenienti dalle province di Milano, Bologna, Modena, Trento, Bolzano,Vicenza, Arezzo e Mantova. Quadrangolare esordient i(2003) organizzato dall”ASD Real Scaligera.

DALLE ORE 9 – PIAZZA MARTIRI, PIAZZA NAZARIOSAURO, VIA MARCONI: mercatino dell”Antiquariato, del collezionismo e dell”artigianato.

ORE 10 – 20 – AREA FIERISTICA: escursione e visite al territorio in carrozza a cura del Gruppo Ippico Isolano. Per info: 338 5852808

ORE 12.45 – PALARISITALY: IV° Concorso gastronomico interregionale “Risotto del Sommelier”, organizzato dall”A.I.S Veneto in collaborazione col Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese. Degustazione di risotti abbinati ad altrettanti vini del Veneto, aperto al pubblico. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 14 – VIA C. BATTISTI: mercatino dei bambini.

ORE 15-17 – AREA FIERISTICA: spettacolo itinerante del cantastorie per Eredità Uber Bampa.

ORE 15.30-18.30 – VIA MONTE PEGNI, 2: “Prova con l”Arte”, lezioni pratiche gratuite a cura della Scuola di Pittura e Modellato di Alessandro Mutto. Info: 348 7213342 – mutto.arte@gmail.com.

ORE 21 – CHIESA ABBAZIALE: la Cappella Musicale presenta: concerto del coro Academia Mvsica Nova diretto dal maestro Edoardo Gioachin, organista Fabio Zappon.

LUNEDÌ 22 SETTEMBRE

VIA TIRO A SEGNO:  inizio tornei di tennis maschile-femminile e under 12-16,junior e adulti, organizzati dal Circolo Tennis isolano.

ORE 19.30 – TEATRO CAPITAN BOVO: XVIII Serata Alpina organizzata dal gruppo Alpini Isolani con il coro ANA San Maurizio di Vigasio e la Fanfara ANA di Persacco.

ORE 20.30 – PALARISITALY: Concorso gastronomico ” Spiga d”oro”, gara riservata alla ristorazione di Isola della Scala sulla preparazione del risotto all”isolana organizzato dal Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano VialoneVeronese. Aperto al pubblico. Info e prenotazioni:346 1878495. Premiazioni concorso ” Miglior Vetrina”.

MARTEDÌ 23 SETTEMBRE

ORE 20 – PALARISITALY: VII° concorso gastronomico ” Il Risotto del Sindaco”, gara sulla preparazione di un piatto di risotto cucinato dai Primi Cittadini organizzato dal Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese. Menù con degustazione risotti in concorso, il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Aperto al pubblico. Info e prenotazioni: 346 1878495

MERCOLEDÌ 24 SETTEMBRE

ORE 18 – SALA CIVICA: “ASPETTANDO EXPO” tavola rotonda fra Province e Camere di Commercio delle zone risicole d”Italia, Ente Nazionale Risi e Consorzio di tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese.

ORE 20 – PALARISITALY: Top Show del Riso, premio dell”Accademia Italiana della Cucina.

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, la Fiera del Riso incontra la cucina catalana – Ristorante Paisatges – La Seu d”Urgell Chef Francisco Puente Gonzàles. Info e prenotazioni: 346 1878495

GIOVEDÌ 25 SETTEMBRE

ORE 12.30 – AREA FIERISTICA: arrivo ” 14ª pedalata dell”amicizia dei giornalisti veronesi e sostenitori del Prestigio d”oro” con la partecipazione degli “Amici dellaBicicletta”, con partenza da Piazza Brà percorrendo i Colli Morenici con arrivo al Palariso di Isola della Scala (VR).

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso Trattoria dal Mantoan di Gazzo Veronese (Verona) – “Vincitore concorso Risotto d”oro dell”IGP 2013”. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: 16° “Serata di Poesia e Musica” organizzata dal Circolo Letterario “Le Muse”.

ORE 21 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: serata country con mister Alessandro.

VENERDÌ 26 SETTEMBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso “associazione dei produttori del Riso di Grumolo delle Abadesse” – Agri-Ristorante Le Vescovane srl di Longare (Vicenza). Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – CHIESA ABBAZIALE: concerto dell”organista Cameron Carpenter. Info e prevendite: Teatro Capitan Bovo 045 7302667 – http://www.concertocarpenterverona.it.

ORE 21 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: l”Università del Tempo Libero presenta le attività che saranno svolte durante l”anno accademico 2014/2015, seguirà un concerto di musica classica.

AREA FIERISTICA: raduno camper organizzato dalla sezione Adige del Camper Club “La Granda 3” in collaborazione con la sezione Triveneto. Per info: 348 0041901 – 348 5803361 (il raduno si terrà dal 26/09 al 28/09).

SABATO 27 SETTEMBRE

ORE 10- RISTORANTE PILA DELL”ABATE: convegno sul tema “Territori, prodotti agroalimentari di nicchia, Finanziamenti Europei” confronto tra enti e istituzioni catalane e venete.

AREA FIERISTICA: 1^ giornata – 3^ edizione “Bentornato a Casa”.

ORE 10.30: Meeting sulla razza dedicato agli studenti.

ORE 16.30: Caitpr-Show prima manche Tappa Nord Italia Campionato di maneggevolezza (prove addestramento).

ORE 16 – AREA FIERISTICA: VIII^ marcia podistica non competitiva “Anche il Riso fa buon sangue” organizzata dal Gruppo Podistico Avis di Isola della Scala.

ORE 16-19 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: l”Associazione Archeologica organizza visite guidate al museo archeologico. Su prenotazione almeno 3 giorni prima. Info: 045 7302553 – biblioteca@comune.isoladellascala.vr.it

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, SA.PI.SE. “Sardo Piemontese Sementi” e “Filiera Riso Venere” presenta “serata con i risi Speciali interpretati da Gabriele Ferron” con riso Nero Venere integrale, riso Rosso Ermes integrale e riso Apollo. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – TEATRO CAPITAN BOVO: spettacolo con i ragazzi di San Patrignano “Fughe da Fermi”.

ORE 21 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: Zumba e balli latini con Veruska ed esibizione di Semie Light Contact a cura della palestra Tommy Fit e della scuola di ballo Tropical Style.

DOMENICA 28 SETTEMBRE

AREA FIERISTICA: 2^ giornata – 3^ edizione “Bentornato a Casa”.

ORE 10-16: Raduno Nazionale Giovani Stalloni.

ORE 15.-17 – AREA FIERISTICA: spettacolo itinerante del cantastorie per Eredità Uber Bampa

ORE 16-18: Caitpr-Show seconda manche Tappa Nord Italia Campionato di maneggevolezza.

ORE 9.30-18 – PALAZZETTO DELLO SPORT: finali e premiazioni dell”11° torneo di calcio a cinque organizzato da U.S.D. Isola Futsal.

ORE 9.30 – PALARISITALY E STAZIONE FF.SS.: partenza per il percorso in bicicletta tra le risaie, i laghetti e la Valle del Tartaro di Isola e dintorni, organizzato dall”associazione FIAB-Isolainbici. AdB.Info: 340 2887031 – isolainbici.adb@gmail.com.

ORE 9.30 VIA CÀ MAGRE: corsa ciclistica categoria allievi “6° Trofeo Auto Cestaro, 6° Memorial Davide Bigon”.

ORE 10 – TORRE SCALIGERA: passeggiata lungo il Tartaro dalla Torre Scaligera alla Val Tonda organizzata dall”ass. Pro Loco di Isola della Scala. Info e prenotazioni: 328 2587504

DALLE ORE 10- VIA MARCONI: mercatino dell”artigianato.

ORE 10-20: escursione e visite al territorio in carrozza a cura del Gruppo Ippico isolano.Info: 338 5852808

ORE 10.15 – CHIESA ABBAZIALE: Santa Messa per il gruppo mondine di Isola della Scala. Seguirà sfilata in costumi d”epoca delle contrade concarrozze, del Gruppo Ippico isolano e del complesso bandistico scaligero “Vincenzo Mela”.

ORE 14 – VIA C. BATTISTI: mercatino dei bambini.

ORE 15.30 – 18.30 VIA MONTE PEGNI, 2: “Prova con l”Arte”, lezioni pratiche gratuite a cura della Scuola di Pittura e Modellato di Alessandro Mutto. Info: 348 7213342 – mutto.arte@gmail.com.

ORE 15.30 E 17.30 – AREA FIERISTICA: visite guidate chiesa Abbaziale e oratorio di San Vincenzo Ferreri organizzata dal CTG El Fontanil. Info: 349 7216404 – 347 8453808

LUNEDÌ 29 SETTEMBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del riso “I Cuochi fratelli Renoffio” si presentano insieme: Fulvio del ristorante al Ventaglio, Flavio del ristorante Vecio Balilla; conduce la serata il terzo fratello Giovanni, sommelier. Info e prenotazioni: 346 1878495

MARTEDÌ 30 SETTEMBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso “I colori del riso” – proposti dalla Trattoria all”Artigliere di Isola della Scala, chef stellato Davide Botta. Info e prenotazioni: 346 1878495

MERCOLEDÌ 1 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso,”Grandi risi IGP e grandi paste di Verona e Asti“. Risotti preparati con riso vialone nano veronese IGP e riso carnaroli, paste tipiche regionali. A cura dell”agriturismo Corte Toccolo e del Comune di Asti. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: “40 anni di Banda” celebrazione storico musicale in occasione del 40° anniversario dalla rifondazione del complesso bandistico scaligero “Vincenzo Mela”cenni storici, proiezione foto e video di 40 anni di attività (dal 01/10 al 5/10 dalle ore 18 alle 23 esposizione foto storiche e celebrative).

GIOVEDÌ 2 OTTOBRE

ORE 18 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: convegno sulle tematiche agricole organizzato da Coldiretti di Isola della Scala. Info: 045 7300597

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso “Sapori di Gorizia” a cura della Provincia di Gorizia. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: spettacolo musicale con l” Orchestra Roberta Band.

VENERDÌ 3 OTTOBRE

ORE 18 – VILLA VÒ: Tavola Rotonda ” Il riso fa bene” presentazione I° osservatorio annuale sul riso a cura del Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese.

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso “Sapori dell”Adriatico – Fermo, a cura di Piccole Italie”. Serata del Comune di Fermo in collaborazione con Tipicità scuola alberghiera di Porto S. Giorgio. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: serata di poesia dialettale e musicale organizzata dal Cenacolo di poesie dialettale “Berto Barbarani” con la partecipazione dei ragazzi del conservatorio di Mantova.

ORE 21 – TEATRO CAPITAN BOVO: spettacolo di danza classica e moderna dal titolo”…Creature immaginarie…” della associazione ASD”Crescere danzando” di Isola della Scala.

AREA FIERISTICA: raduno camper organizzato dall’A.D.S. Camper Club Italiano. Per info: convenzioni@camperclubitaliano.it tel. 051 0394200 (il raduno si terrà dal 3/10 al 5/10).

SABATO 4 OTTOBRE

ORE 15.30 – AREA FIERISTICA: concorso “IL CAGNOLINO PIÙ SIMPATICO e AGILITY DOG” organizzato da Aquazoo Scaligero di Isola della Scala.Info: 045 7302441 – aquazooscaligero@libero.it.In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà al Palariso area mostre/spettacoli.

ORE 16-19 AUDITORIUM S.M. MADDALENA: l’associazione archeologica organizza visite guidate al museo archeologico. Su prenotazione almeno 3 giorni prima. Tel. 045 7302553 biblioteca@comune.isoladellascala.vr.it

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso il Padellone di riso. Un originale incontro della strada del riso con gli amici siciliani. Info e prenotazioni:346 1878495. Premiazioni concorso fotografico “I tesori della Pianura Veronese” organizzato dalla Pro Loco di Isola della Scala.

ORE 21.30 – PALARISO, AREA EVENTI/SPETTACOLI: la montagna incontra la pianura veronese. Prodotti tipici e finale Miss Lessinia 2014.

DOMENICA 5 OTTOBRE

GIORNATA DELLA SOLIDARIETÀ Parte dell’incasso dei risotti venduti nella giornata presso gli stand in fiera saranno devoluti a Telethon e San Patrignano.

ORE 9.30 – PALARISITALY E STAZIONE FF.SS.: partenza per il percorso in bicicletta tra le risaie, i laghetti e la Valle del Tartaro di Isola e dintorni, organizzato dall’associazione FIAB-Isolainbici.AdB. Info: 340 2887031 – isolainbici.adb@gmail.com.

ORE 9.30-18 – PALAZZETTO DELLO SPORT: quadrangolare di basket “III Memorial Atleti Virtus”, organizzato dall’associazione U. S. Virtus Basket.

ORE 10 – CHIESA DELLA BASTIA: passeggiata alla scoperta del Piganzo e del Tartaro, dalla chiesa della Bastia al mulino della Giarella organizzata dall’ass. Pro Loco di Isola della Scala. Info e prenotazioni: 328 2587504

DALLE ORE 10 – VIA MARCONI: mercatino dell’artigianato.

TELETHON DAY – PALARISITALY:  ORE 11: “Aperitivo Informativo con la Ricerca”,seguirà buffet. ORE 12.30: V° concorso gastronomico ” Un risotto senza barriere per Telethon“. ORE 13: pranzo di Gala “Insieme per Telethon”. Gli ospiti potranno degustare a 25,00 euro un menù il cui ricavato sarà devoluto a favore della ricerca per la lotta alla distrofia muscolare. nfo e prenotazioni: 346 1878495

ORE 14 – VIA C. BATTISTI: mercatino dei bambini.

ORE 15-17 – AREA FIERISTICA: spettacolo itinerante del cantastorie per Eredità Uber Bampa.

ORE 15.30-18.30 – VIA MONTE PEGNI, 2: “Prova con l’Arte”, lezioni pratiche gratuite a cura della Scuola di Pittura e Modellato di Alessandro Mutto.Info: 348 7213342 – mutto.arte@gmail.com.

ORE 15.30 E 17.30 – AREA FIERISTICA: visite guidate: chiesa Abbaziale e oratorio di SanVincenzo Ferreri, organizzata dal CTG El Fontanil.Info: 349 7216404 – 347 8453808 In collaborazione col Consorzio di Tutela della IGPRiso Nano Vialone Veronese.

ORE 17 – P.ZZA MARTIRI: raduno con i gruppi bandistici di: Cerea, Sommacampagna, Mozzecane, Cogollo, Erbè ed Illasi per festeggiare il 40° anniversario dalla rifondazione del complesso bandistico scaligero “Vincenzo Mela”.

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, Sua Maestà l’Aceto Balsamico in collaborazione con il Consorzio di tutela aceto Balsamico tradizionale di Modena. Chef stellato Luca Marchini. Info e prenotazioni: 346 1878495

LUNEDÌ 6 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY Top Show del Riso: La buona cucina della Pianura veronese a cura del Ristorante La Pesa di Fagnano. Info e prenotazioni: 346 1878495

MARTEDÌ 7 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, “La Cucina di Crema” cucinerà lo chef stellato Valter Crema .Info e prenotazioni 346 1878495

MERCOLEDÌ 8 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, “Il Salento in tavola” proposto da Maurizio D’Alba executive chef de L’Ostro Ristorante di Villa Bartolomea. Info e prenotazioni: 346 1878495

GIOVEDÌ 9 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, “Ristorante Civico 32“: la cucina dell’estremo oriente con i piatti di riso della tradizione nipponica. Info e prenotazioni: 346 1878495

ORE 21 – PALARISO AREA EVENTI/SPETTACOLI: serata country con mister Alessandro

VENERDÌ 10 OTTOBRE

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, “il saluto della cucina dell’AltoAdige” a cura dell’associazione Cuochi Merano e Bolzano – Info e prenotazioni: 346 1878495

SABATO 11 OTTOBRE

ORE 15.30 – PALARISO AREA EVENTI/SPETTACOLI: laboratorio di cucina “Allegria Eventi”, riservato ai bambini, dove preparare dei gustosi biscotti di risotto sotto la guida di abili cuoche. Le iscrizioni direttamente in fiera. Info: 045 2078921

ORE 16-19 – AUDITORIUM S.M. MADDALENA: l’associazione Archeologica organizza visite guidate al museo archeologico. Su prenotazione di almeno 3 giorni prima. Tel. 045 7302553 biblioteca@comune.isoladellascala.vr.it

ORE 17 – PALARISITALY: premiazioni “Alé Challenge” 2014

ORE 17-19-21 – CINEMA TEATRO CAPITAN BOVO: proiezione “One Direction: Where We Are – il film Concerto”. Info e prevendite: http://www.capitanbovo.it.

ORE 21 – CHIESA ABBAZIALE: La Cappella Musicale presenta: Concerto dell’organista Nicolò Sari.

ORE 20.45 – PALARISITALY: Top Show del Riso, “Cena del Luppolo” del ristorante Brevis Loft curata dallo chef Negri Gregory. Info e prenotazioni: 346 1878495

DOMENICA 12 OTTOBRE

PROGRAMMA GRUPPO IPPICO ISOLANO
AREA FIERISTICA:
ORE 9.30: passeggiata a cavallo sulle rive del Tartaro.

ORE 10-20: escursione e visite al territorio in carrozza. Info e prenotazioni: 338 5852808

ORE 11.30: sfilata nel paese con cavalli e carrozze.

ORE 9.30 – PALARISITALY E STAZIONE FF.SS.: partenza per il percorso in bicicletta tra le risaie, i laghetti e la Valle del Tartaro di Isola e dintorni, organizzato dall”Associazione FIAB-ISOLAINBICI.AdB. Info 340 2887031 – isolainbici.adb@gmail.com in collaborazione col Consorzio di Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese.

DALLE ORE 10 – VIA MARCONI: mercatino dell”artigianato.

ORE 10.15 – CHIESA ABBAZIALE: Santa Messa animata dal Coro di Tonezza del Cimone(VI) che eseguirà Salmi di padre David M.Turoldo con musiche di Bepi De Marzi.

ORE 12.30 – PALARISITALY: Top show del Riso, pranzo a casa Sanpa organizzato dall”Ass. A.G.A.R.A.S. in collaborazione con i ragazzi di San Patrignano. Info e prenotazioni: Sig.ra Paola 345 8139908

ORE 14 – VIA C. BATTISTI: mercatino dei bambini.

ORE 14.30 – AREA FIERISTICA: visita guidata valle del Tartaro, torre Scaligera, chiesa Bastia organizzata dall”ass. Pro Loco di Isola della Scala. Info e prenotazioni: 328 2587504

ORE 15-17 AREA FIERISTICA: spettacolo itinerante del cantastorie per Eredità Uber Bampa

ORE 15.30 e 17.30 – AREA FIERISTICA: visite guidate: chiesa Abbaziale e Oratorio di San Vincenzo Ferreri, organizzata dal CTG El Fontanil. Info: 349 7216404 – 347 8453808

ORE 16.30-18.30-20.30 – CINEMA TEATRO CAPITAN BOVO: proiezione “One Direction: Where We Are – il Film oncerto” Info e prevendite http://www.capitanbovo.it.

ORE 21: spettacolo pirotecnico della ditta PirofantasiaFireworks.

risotto_706537