IN 25.000 A MADE IN MALGA AD ASIAGO. AL VIA L’EDIZIONE 2014

Dimostrazione in piazza di come si fa una "tosela"

Dimostrazione in piazza di come si fa una “tosela”

Come sempre i Guru del Gusto hanno centrato l’obiettivo. Capita ogni volta, a Formaggio in Villa e a Salumi in Villa a Mogliano Veneto, che il bilancio si faccia sempre più lusinghiero quanto a numeri di visitatori, di espositori e di qualità dei prodotti. E il successo non è mancato nemmeno a Made in Malga in Città che si è tenuto fra il 7 e l’8 settembre ad Asiago. Era la prima edizione di una rassegna che vuole valorizzare non solo i formaggi, ma l’intera economia di montagna: quella soprattutto dell’agroalimentare che deve vincere la sfida dei mercati se vuole sopravvivere. Ad Asiago, però, la rassegna non si svolgeva all’interno di un capannone o di una grande villa, ma nel centro della città, lungo le strade che si dipartono dalla piazza centrale (teatro per altro di dimostrazioni dal vivo di come si produce la “tosela”con tanto di casari e fuochi accesi e sede degli stand enograstronomici frequentatissimi) dove ristoranti, bar, enoteche, alberghi e negozi di ogni tipo hanno ospitato gli stand degli espositori dai formaggi di malga, al miele, alle marmellate, alle tisane e quant’altro è possibile produrre in montagna. Erano 35 gli espositori qualificati che hanno attirato in due giorni la bellezza di 25.000 visitatori, che hanno “prodotto” 50.000 assaggi gratuiti, 5.500 chilogrammi di formaggi venduti, 500 richieste su 150 posti disponibili per i tre laboratori dedicati all’abbinamento di vini e birre ai formaggi di montagna. Insomma un en-plein. Giuste quindi le parole di ringraziamento da parte del presidente della Coldiretti vicentina, Martino Cerantola, ad Alberto Marcomini e ai Guru del Gusto (aggiungiamo noi: Luca Olivan) per “aver messo i valori della partecipazione al centro dell’impegno di questo evento, consentendo la valorizzazione della nostra montagna”.  Ma quel che ha colpito noi e, crediamo tutti i visitatori, è stata la bella idea di coinvolgere il centro della città, perché non è solito trovare un banco di formaggi dentro un elegante negozio di abbigliamento o dentro uno di chincaglierie di montagna, passi per bar e ristoranti, ma già l’albergo fa un certo che. Pure entrando nei vari luoghi abbiamo trovato non soltanto disponibilità e cortesia ma a volte piena e convinta adesione all’iniziativa e anche qualche voce entusiasta. Segno che questa rassegna forse dovrà anche in futuro interessare Asiago dal di dentro. Non precorriamo i tempi, comunque, visto che l’appuntamento è già fissato per il 2014 dal 4 al 7 settembre. Giusto un giorno in più. Meglio, così avremo modo di assaporare con più calma le varie stagionature di Asiago DOP, del Monte Veronese, del Castelmagno, del Bagoss e via discorrendo.

Dentro il negozio di abbigliamento

Dentro il negozio di abbigliamento

Lungo la passeggiata

In un negozio prenatal

In un negozio prenatal

Annunci